Home | News | Cronaca | Esce a raccogliere noci ad Aielli, viene aggredito da cinghiali

Esce a raccogliere noci ad Aielli, viene aggredito da cinghiali


Aielli. Si era spostato a pochi metri da casa per raccogliere delle noci, ma se l’è dovuta vedere con alcuni cinghiali che hanno provato ad aggredirlo. Giuseppe Cesarini, residente ad Aielli, non nega di aver provato paura, ma è riuscito a mantenere sangue freddo e a mettere in fuga il branco: “Stavo raccogliendo delle noci in un terreno poco distante da casa, quando ho sentito qualcosa dietro di me. Quando mi sono girato ho trovato tre cinghiali pronti ad aggredirmi mentre altri cinque stavano  scappando” ha commentato Cesarini. “Per difendermi ho preso un grosso  bastone e urlando sono riuscito ad allontanarli. Ho avuto molta paura, ma sono riuscito a mantenere il sangue freddo ed ho reagito prontamente per evitare che la situazione precipitasse”.

L’uomo ha raccontato di aver già avuto modo di confrontarsi in passato con questi animali, che spesso si fanno minacciosi in quanto scendono anche nel centro abitato: “Tutte le sere affacciandomi al balcone li trovo che stanno tranquillamente dentro il giardino di casa mia, ormai qui la gente ha paura anche di uscire la sera per andare a buttare l’immondizia”.

Cesarini ha infine rivolto un invito alle autorità competenti, affinché prevengano episodi che potrebbero passare ad altra cronaca. Nello scorso agosto un uomo in Sicilia venne aggredito ed ucciso nel giardino di casa sua, nelle campagne di Cefalù. Questo episodio ha suscitato l’attenzione dell’opinione pubblica, che adesso si fa ancor più convinta nella richiesta di abbattimenti selettivi.

Giuseppe Cesarini
Giuseppe Cesarini

Redazione IlFaro24.it

Commenti Facebook

Potrebbe interessarti:

PESCARA.19 ENNE ACCOLTELLATA NEL CORSO DI UNA LITE TRA STUDENTI

Una lite nel cortile di un noto liceo pescarese, una diciannovenne è intervenuta per tentare …