Ultime notizie
27 April 2017

ABRUZZO. INTERAZIONE SCUOLA – IMPRESE: FINANZIAMENTI PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

L’avviso finanzia max 24 percorsi formativi per promuovere l’inclusione sociale e lavorativa tramite interventi a carattere multidimensionale e basati sull’integrazione tra politiche (lavoro, assistenza, welfare, sanità, ecc.), attori, risorse e servizi, con interventi mirati ai bisogni delle persone con particolare attenzione ai disabili, alle persone svantaggiate ed a rischio di emarginazione; promuovere l’occupabilità attraverso percorsi di orientamento e l’autoattivazione di percorsi di crescita sociale e lavorativa, fondati sul rafforzamento delle competenze di base e l’acquisizione di competenze specialistiche e professionalizzanti; contrastare la dispersione scolastica e migliorare la qualità e l’efficacia dell’istruzione e l’accesso alla stessa attraverso l’innalzamento dei livelli di competenze, con effetti sui tassi di riuscita specie per i gruppi svantaggiati, e la valorizzazione, accanto al ruolo educativo e formativo della scuola, anche della sua funzione sociale e aggregativa. Sono previste due distinte Linee di azione: 1 SCUOLA APERTA INCLUSIVA e 2 MENTI APERTE. Destinatari dell’avviso sono: studenti delle Istituzioni Scolastiche Autonome Statali o Paritarie del Primo e Secondo Ciclo della Regione Abruzzo; soggetti dell’area del disagio sociale e svantaggiati di età inferiore ai 29 anni. Possono presentare le candidature le Associazioni Temporanee di Scopo (ATS), costituite da almeno due Istituzioni Scolastiche autonome statali o paritarie del Primo e Secondo Ciclo d’Istruzione della Regione Abruzzo, di cui una assumerà il ruolo di capofila dell’ATS, e un solo Organismo di Formazione, accreditato o accreditando al momento della presentazione della candidatura, ai sensi della disciplina dell’accreditamento emanata dalla Regione Abruzzo con D.G.R. n. 363 del 20.07.2009, come modificata dalla D.G.R. n. 247 del 31.03.2015. Senza far parte dell’Associazione Temporanea di Scopo, possono, altresì, concorrere alla realizzazione del progetto, i soggetti di cui alle seguenti categorie: Ambiti Distrettuali Sociali, altre scuole, Università ed enti di ricerca; associazioni e organizzazioni del Terzo Settore con esperienza pregr