23 August 2017

AIELLI: RIMOSSO IL BUSTO DI GUIDO LETTA.


 

Aielli. E’ la famigerata storia del busto di Guido Letta, zio di Gianni ed Enrico Letta. Fu messo in gran segreto in un pomeriggio d’agosto di 4 anni fa. Motivi di ordine pubblico negarono all’allora sindaco Benedetto Di Censo una normale cerimonia. Ricerche storiche infatti portarono alla luce un passato scomodo per il prefetto Letta: fu segretario particolare del Duce, fu rigoroso attuatore delle leggi razziali, fu insignito della Croce al merito dell’Aquila Tedesca ed ebbe un ruolo nella tragica vicenda Matteotti.  Oggi è stato rimosso per volontà dell’attuale amministrazione comunale. Al suo posto un orologio.  “ Lo avevamo detto e ripetuto in più salse – afferma il sindaco Enzo Di Natale –   una persona, un uomo, un politico  che in vita è stato premiato da Hitler per essersi distinto in qualità di diplomatico straniero nell’applicazione dei principi del nazismo, non può essere assolutamente onorato post mortem con intitolazioni di piazze e busti annessi. Nulla di particolare dunque, il busto tornerà dal suo legittimo proprietario, nel suo posto originario, quello che per settant’anni l’ha custodito, la villa che fu dei Letta. Il nome della piazza tornerà ad essere quello che ha sempre avuto nella storia repubblicana: Piazza Risorgimento.”