Ultime notizie
30 April 2017

Cam, arrivano le bollette a scadenza diversificata

Obiettivo del Cdg: migliorare il servizio per gli utenti.

Avezzano. Fatturazioni a scadenze diversificate per gli  84mila utenti del Cam. Il nuovo modello di pagamento, frutto di un’attenta analisi sul sistema, prenderà il via con l’emissione, imminente, delle prime bollette relative al 3° quadrimestre 2016:  stavolta non saranno recapitate tutte e 84 mila insieme, ma a scaglioni settimanali. Lo comunica il Consorzio Acquedottistico Marsicano tramite un comunicato stampa diffuso stamane.

Lo spacchettamento delle utenze avverrà nell’arco dei primi quattro mesi dell’anno, al ritmo di 5mila alla settimana, con termini di pagamento in progress “e”, sottolinea il dirigente di gestione del Cam, Leo Corsini, “senza oneri aggiuntivi per quegli utenti che, invece di gennaio, saranno chiamati a pagare nei mesi successivi fino alla fine di aprile. La diversificazione una tantum dei tempi di pagamento, non incide in nessun modo sui costi, poiché le fasce di consumo con le quali è articolata la tariffa (agevolata fino a 30mc; base fino a 150, consultabili sul sito del Consorzio) sono fissate su base annua”.

L’operazione messa in cantiere dalla governance del Consorzio Acquedottistico Marsicano –Paola Attili, Presidente; Giuseppe Venturini, Amministratore delegato; Armando Floris, consigliere di gestione– ha l’obiettivo di “ottimizzare il lavoro degli uffici e del sistema di fatturazione al fine di migliorare il servizio agli utenti e di assicurare  il regolare pagamento delle spese correnti”.

Novità anche sul versante delle letture, dove il Cam, anche in adempimento alle disposizioni di cui alle disposizioni dell’Aeegsi (Autorità energia elettrica, gas e servizio idrico integrato) ha costituito tre squadre di letturisti con il compito di effettuare una lettura annuale -per il momento- di ogni utenza, mentre le altre due fatture saranno emesse su un consumo presunto, a meno che l’utente non comunichi, nei tempi specificati sulle bollette, il consumo reale.

Redazione