Ultime notizie
23 July 2017

Colpaccio Capistrello. Paterno cala il tris: domenica d’oro per le marsicane

La venticinquesima giornata del campionato di Eccellenza abruzzese regala emozioni e spettacolo. Le marsicane fanno all-in con la vittoria del Capistrello a San Salvo per 2 a 1 ed il 3 a 0 interno del Paterno sul Montorio.

San Salvo i granata di mister Tonino Torti vincono 2 a 1 e si portano a quota 36 punti in classifica, in una tranquilla settima posizione, lontana 7 lunghezze dalla zona play off e 11 su quella play out. Un campionato, quello dei rovetani, in linea sicuramente con le aspettative di inizio stagione, anche se la rosa allestita in estate avrebbe potuto ambire a qualcosina in più, ma c’è anche da considerare che si è preferito lanciare diversi under e che bomber Lepre, a segno anche ieri, è stato fuori per un bel pezzo.

Il Capistrello si è presentato a San Salvo privo degli squalificati Edoardo De Meis e Miocchi. Dopo un avvio sprint dei locali è proprio la squadra di Torti a trovare il vantaggio con il suo numero 9 Lepre che protegge il pallone dal ritorno del difensore e fredda Cialdini con un preciso sinistro. Il San Salvo è in bambola ed il raddoppio è un capolavoro di Venditti che scaglia un destro al volo preciso e potente alle spalle dell’estremo salvese, immobile nell’occasione.

cattafesta

Cattafesta esulta dopo il rigore parato – Foto Tiziana Smargiassi

Il San Salvo si sveglia e trova il pari in mischia grazie al tapin di capitan Felice.Poco dopo Luca De Meis commette un errore ed atterra ingenuamente un avversario in area: il direttore di gara indica il dischetto e la gara sembra riaperta, ma Cattafesta cala la saracinesca ed ipnotizza Molino.

La ripresa è priva di occasioni da rete, anche grazie alla capacità del Capistrello di smorzare gli avversari ed abbassare i ritmi di gioco. Termina 2 a 1 per gli ospiti, che possono esultare per una vittoria importantissima.

Le immagini di Rete8:

Il Paterno gioca una gara magistrale ed affonda il Montorio. Sul sintetico di Capistrello, nuova casa dei ragazzi di Lucarelli, Di Ruocco e compagni spadroneggiano dal primo all’ultimo secondo di gioco, segnano 3 gol e ne divorano molti altri. Una supremazia netta, che esalta il passaggio di Lucarelli al 4-4-2, o 4-2-4 che dir si voglia, a cospetto del suo ‘storico’ 4-3-3. Il nuovo modulo esalta appieno le caratteristiche degli esterni alti Puglia e Di Ruocco e permette al mister di schierare entrambe le sue punte, Aquino e Leccese. Il Montorio si è goduto lo spettacolo, consapevole di non poter nulla contro squadre di questo calibro.

Il vantaggio arriva in avvio: Puglia si accentra e vede gli inserimenti di Di Ruocco e Leccese sul filo del fuorigioco, il primo serve il secondo che da zero metri fa 1 a 0. Il raddoppio è combinato dalla coppia di difensori centrali Di Stefano – Alessandroni, che vede il secondo andare di testa a botta sicura ed il primo approfittarne sulla respinta del portiere. Il primo tempo registra altre palle gol per Puglia e Vitale non sfruttate al meglio. Nella ripresa calano i ritmi e per i nerazzurri sembra giovedì: ciononostante le occasioni non mancano e, se Di Ruocco mette la firma sul 3 a 0, Aquino, Puglia e De Iorio potrebbero incrementare l’attivo, senza però infierire troppo.

In virtù del pari del Martinsicuro (che ha ancora una partita in meno) il Paterno resta in vetta insieme al Francavilla di Michele Gelsi, anch’esso vittorioso, a quota 48 punti.

Le immagini di Antenna2:

 

Per consultare risultati, classifica e calendario del campionato di Eccellenza, clicca qui.

 

D.D.N.

 

Fonte MarsicaSportiva.it