Ultime notizie
22 July 2017

IL CONSIGLIERE REGIONALE MAURIZIO DI NICOLA PRESENTA UN’INTERPELLANZA AL PRESIDENTE D’ALFONSO SUI CONTRIBUTI DA DESTINARE AI COMUNI COLPITI DALL’ALLUVIONE DELL’ANNO SCORSO

Un anno fa un violento nubifragio mise in ginocchio la Marsica e la Valle Roveto, il bilancio fu pesantissimo, due vittime: una donna di 51 anni di Civitella Roveto travolta da un muro di contenimento ed un uomo di 67 anni di Tagliacozzo folgorato da un corto circuito elettrico dovuto all’allagamento della propria abitazione. Tantissime anche attività economiche messe in ginocchio, tra queste ricordiamo la pizzeria Birr i Pizz di Cristiano Perrotta a Celano completamente distrutta e molti altri danni ingenti al patrimonio pubblico e privato delle aree colpite.

La Regione Abruzzo, su proposta del Consigliere Regionale Maurizio Di Nicola, stanziò   500.000,00 € come contributo straordinario finalizzato a sostenere le spese di emergenza-urgenza sostenute dai Comuni colpiti dall’alluvione, soldi che ad oggi però ancora non sono stati erogati.

“Molte sono state le segnalazioni dei Sindaci ed Amministratori degli Enti locali interessati, ultima in ordine cronologico quella del Sindaco di Canistro, Angelo Di Paolo, i quali lamentano che, nonostante gli incontri tecnici con la Regione Abruzzo, ancora non si arriva alla definizione della procedura di erogazione”, scrive il Consigliere Di Nicola. “Ritengo che, l’intervallo di tempo intercorso tra l’entrata in vigore della Legge regionale e il deposito di questa interpellanza rappresenti un periodo di attesa a dir poco irragionevole per la conclusione del procedimento amministrativo”.

Di Nicola spiega che proprio per tali motivi ha deciso di presentare l’ interpellanza al Presidente Luciano D’Alfonso e all’Assessore competente, per sapere: se corrisponde al vero che i Comuni in interessati dall’alluvione del 14-15 ottobre 2015 ancora non ricevono le risorse finanziarie appositamente stanziate, quali sono le azioni che il Governo regionale intende sollecitare o promuovere per dare pieno adempimento al tutto e soprattutto essere chiari sulle tempistiche per la liquidazione del contributo.