Ultime notizie
22 July 2017

La replica del Vicesindaco di Pescina Tiziano Iulianella riguardanti il Consorzio di Bonifica

In riferimento all’articolo apparso nella giornata di ieri su “Il Centro” sulle problematiche riguardanti il Consorzio di Bonifica Ovest – Bacino Liri Garigliano Volturno, il Vicesindaco della Città di Pescina, Tiziano Iulianella, replica quanto segue:

«La mancata partecipazione alla riunione convocata per il giorno 19 gennaio u.s. è stata dovuta ad un disguido interno al Comune in quanto l’invito, trasmesso dal Consorzio di Bonifica, è stato inviato all’indirizzo del Segretario comunale la quale, non essendo presente quotidianamente nell’Ente, non ha potuto informare tempestivamente l’organo d’indirizzo politico – amministrativo di questo incontro. La cosa che mi lascia perplesso e preoccupato, invece, è come il Presidente del Consorzio di Bonifica, Gino di Berardino, possa contribuire a creare allarmismo e preoccupazione intorno a questa vicenda, che riguarda l’impianto irriguo a servizio della Marsica Est, piuttosto che impiegare le proprie energie ed il proprio tempo per cercare di trovare soluzioni a vantaggio dell’intero comparto agricolo. Ovviamente, come Vicesindaco del Comune di Pescina, con delega all’agricoltura, chiederò formalmente al Presidente del Consorzio di conoscere il piano di investimenti che lo stesso intenderà realizzare nel prossimo futuro ed in quali zone del Fucino si sono realizzati in passato importanti interventi volti a migliorare l’efficienza della risorsa idrica, al fine di valutare l’operato del Consorzio in questi ultimi anni e per chiedere una maggiore attenzione ai consorziati ricadenti nei comuni di Pescina, San Benedetto dei Marsi, Collarmele, Aielli e Cerchio. Il vero problema dell’impianto è la mancata programmazione da parte dello stesso Consorzio, che non può essere scaricata semplicemente su agricoltori ed Amministrazioni locali attraverso la minaccia di chiusura ad una mancata contribuzione da parte di quest’ultime. Ad ogni modo, il Comune di Pescina non si sottrae ad un serio e costruttivo confronto istituzionale per la risoluzione delle criticità in vista dell’imminente apertura della stazione agricola 2016, ma non accetta in alcun modo queste prese di posizione. Invito pertanto il Presidente a rettificare le proprie dichiarazioni, che stanno suscitando numerose fibrillazioni tra gli agricoltori. Con l’occasione, infine, voglio sollecitare i rappresentanti regionali a sostenere l’iniziativa del Consigliere Maurizio Di Nicola attraverso la quale ha provato ad introdurre nel Bilancio della Regione Abruzzo un contributo in favore del Consorzio per le opere di ammodernamento dell’impianto irriguo a servizio della Marsica orientale».