23 August 2017

Marsica, ultimatum sull’acqua: il Cam raddoppia le tariffe a chi non installerà il contatore


Acqua a prezzo raddoppiato per le utenze prive di contatore: il consiglio di gestione del Consorzio Acquedottistico Marsicano, Paola Attili (Presidente), Giuseppe Venturini (Amministratore delegato) e Armando Floris (consigliere di gestione), in attuazione del Decreto legislativo 152/2006 e delle direttive dell’assemblea dei sindaci dell’ex Ato 2 finalizzate a dar vita a un sistema idrico uguale per tutti, dà l’ultimatum agli utenti che pagano ancora a forfait e fissa al 30 giugno la data ultima per avviare le procedure mirate all’installazione dei misuratori di consumo. Obiettivo: adeguarsi alle leggi dello Stato e limitare il consumo di una risorsa preziosa.

La nuova tariffa per i pagamenti a forfait, misura destinata agli ultimi utenti che consumano l’acqua senza alcun controllo, scatterà inevitabilmente con la bolletta del 2° quadrimestre 2016. “Per evitare il raddoppio della bolletta”, hanno informato i tre componenti del consiglio di gestione nelle bollette del 1° trimestre, “tutti gli utenti con profilo tariffario a forfait devono dotarsi del misuratore idrico fissando un appuntamento per il sopralluogo dei tecnici entro e non oltre il 30 giugno 2016 contattando il numero 0863/4589212, oppure all’indirizzo e mail progettocontatori@cam-spa.com”.

Avviso che sta dando buoni frutti, in particolare nei centri più grandi,  come Avezzano e Celano, dove decine di utenti hanno già aderito all’invito del Cam per siglare il contratto propedeutico all’installazione del contatore. La campagna di installazione dei contatori avviata dal Consorzio interessa anche altri 8 Comuni della Marsica sprovvisti parzialmente o totalmente dei misuratori di consumo, ovvero Capistrello, Cappadocia, Magliano dei Marsi, Ovindoli, Pereto, San Benedetto dei Marsi, Scurcola Marsicana e Tagliacozzo.

Redazione ilfaro24.it