Ultime notizie
22 July 2017

TRE STUDENTI DELL’ISTITUTO DE CECCO ALL’EVENTO “PARCO MAJELLA”

“Sono tre gli studenti più meritevoli dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara che sono stati inclusi nella giuria per il Premio Speciale Ragazzi per la Narrativa Edita istituito per la prima volta nell’ambito della XX edizione del Premio Nazionale di Letteratura Naturalistica ‘Parco Majella’. Si tratta di Lia Bucciarelli, diplomata con 100 agli ultimi esami di Stato, Lorenzo Zuccarini ed Eduardo Antonio Minoliti. I riflettori si accenderanno sui ragazzi venerdì 21 luglio quando, ad Abbateggio, con altri 15 studenti selezionati in altri 5 Istituti superiori di Pescara e provincia, si confronteranno con 5 finalisti della Sezione per poi decretare il primo vincitore, un’anteprima del gran finale previsto per sabato 22 luglio”. Lo ha annunciato la Dirigente dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara Alessandra Di Pietro che ha presentato i ragazzi che prenderanno parte all’evento.

“Nei mesi scorsi – ha spiegato la Dirigente Di Pietro, peraltro componente della giuria del Premio per la Sezione Narrativa edita e Poesia edita e inedita – la Direzione del Premio ci ha contattati chiedendoci di indicare una rosa di 5 studenti, scegliendoli tra i più meritevoli per impegno e curricula, e tra i più motivati, tra le classi del quarto e quinto anno, per coinvolgerli nell’assegnazione del Premio Speciale della Narrativa Edita, una novità voluta dal Premio per celebrare i vent’anni dalla nascita del Concorso. Nella nostra rosa di 5 nomi, la Direzione del Premio ha scelto, a sua volta, tre studenti che, seppur impegnati con gli Esami di Stato, hanno accettato di leggere le opere dei 5 finalisti individuati dalla giuria generale della Narrativa edita tra le tante opere proposte, per poi esprimere il proprio giudizio e decretare il vincitore che sarà reso noto solo venerdì 21 luglio nel corso di un’anteprima della serata di gala del premio”. Oltre ai tre studenti dell’Istituto ‘De Cecco’ ci saranno 3 ragazzi per ciascuna delle altre scuole coinvolte, ossia l’Istituto ‘Volta’, il Liceo Scientifico ‘D’Ascanio’ di Montesilvano, il Liceo Scientifico ‘Da Vinci’ di Pescara, l’Istituto ‘Acerbo’ e l’Istituto Tecnico Agrario di Alanno. “La serata del 21 prenderà il via alle 21.30 con i saluti del sindaco di Abbateggio Antonio Di Marco, presidente della Provincia di Pescara e del Premio Nazionale. Quindi i protagonisti saranno proprio i ragazzi che avranno modo di confrontarsi con gli autori, proponendo una riflessione che parta dai volumi letti e che vertono tutti sul tema dell’ambiente, inteso però non solo sotto il profilo strettamente naturalistico, ma anche storico, geografico, antropologico, ovvero conoscenza della storia della nostra terra, delle testimonianze del passato di chi ha contribuito concretamente a costruire il nostro presente, opere dunque che offrono una visione e una lettura diversa del nostro territorio e che i nostri ragazzi hanno saputo interpretare anche in modo critico. Temi peraltro che i nostri ragazzi sentono in maniera particolarmente forte se consideriamo l’evidente legame che c’è tra l’enogastronomia, il Turismo e la natura, ovvero il reperimento e l’utilizzo in cucina di prodotti naturali, originali e genuini”. “Mi piace leggere – ha commentato Lia Bucciarelli – ed è stata una piacevole sorpresa essere coinvolta in un progetto di tale rilevanza. Le opere sono emotivamente coinvolgenti, è stata una scoperta dei vari tipi di scrittura, più o meno diretta o anche criptica, alcuni più semplici per noi ragazzi, altri accompagnano in una sorta di viaggio spirituale che venerdì approfondiremo con gli autori per sviscerare ogni dubbio o perplessità”. “Merito dell’iniziativa – ha commentato Lorenzo Zuccarini – è senza dubbio quello di valorizzare il giudizio dei ragazzi, quelli che più di altri devono avvicinarsi alla lettura al fine di completare il percorso formativo strettamente didattico e devono imparare a farlo in modo critico, ovvero sviluppando la capacità di interpretazione e comprensione, per non subire passivamente ciò che viene proposto”.




Alcuni dei nostri corsi