​Cerchio celebra Antonio Panara che con tutti gli italiani ha contribuito a raggiungere un’Italia “una,libera ed indipendente”


Si terrà domani, mercoledì 11 ottobre, presso il teatro comunale Nicola Calipari, dalle ore 9.45 in poi, organizzata dall’Amministrazione comunale e dell’Associazione “Sorprendentemente Donne”, la Manifestazione commemorativa “Antonio Panara un Garibaldino in mezzo a noi”. 
La manifestazione sarà aperta, come da programma, dai saluti dell’amministrazione comunale che trova nel sempre attento e presente assessore alla cultura, Giulia Maccallini, il suo esponente di rilievo. A seguire gli alunni dell’”Istituto Comprensivo Fontamara” intratterranno i presenti con l’interpretazione di testi in prosa e poesie. Intorno alle 11.00, prima di partire verso Largo Panara dove, accompagnati dalle note dell’inno di Mameli, verrà svelata l’epigrafe dedicata all’illustre personaggio cerchiese, l’intervento dello storico Fiorenzo Amiconi con: <<l’Impresa dei Garibaldini a Subiaco, Antonio Panara da Cerchio “uno di loro”>>. Lo stesso Amiconi, già autore dell’opera “Serafino De Giorgio e la spedizione marsicana nell’Agro romano del 1867”, (pubblicata dalla benemerita casa editrice Kirke di Antonio Socciarelli nel 2011 n.d.r.) raggiunto dai nostri microfoni commenta: “Voglio fare un grosso plauso all’amministrazione comunale e all’Associazione “Sorprendentemente donne”, manifestazioni come queste fanno bene alla collettività. Dimostrano che la storia, maestra di vita, ha in se, ben custodite, le orme di quelle cosiddette “culture subalterne” di cui noi facciamo parte. Ci insegnano che, checché ne dicano tutti, non siamo affatto stati spettatori del cambiamento ma che invece, nel bene e nel male, la nostra voce ha avuto lo stesso timbro e impeto di altre ben più note e famose”.

Alex Amiconi

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24