Intense correnti gelide e nevicate in Abruzzo. Ci sarà un ulteriore crollo termico?


Meteo. Le immagini direttamente da Meteo Chieti Abruzzo e dalle rispettive webcam delle località abruzzesi, ci mostrano un’Epifania bianca per le nostre regioni centrali e meridionali, ma soprattutto per l’Abruzzo, ove la neve si è spinta fin lungo la costa. La foto dell’editoriale ci viene segnalata da Selva di Altino, in provincia di Chieti, anch’essa innevata da una consistente coltre nevosa.

nevealmare

Nelle prossime ore, nevicherà sulla costa adriatica, mediante l’effetto ASE (Adriatic Effect Snow), con il quale i venti nord-orientali che scorrono al di sopra della superficie marina più mite danno origine a moti ascensionali e quindi a nubi e a precipitazioni nevose fin lungo il piano e dunque sulla costa, merito del brusco abbassamento dello zero termico, per via dell’ingresso d’aria molto fredda sia in quota che al suolo, proveniente dalle Isole Svalbard, ossia dall’Artide.

15875084_777083329124208_8587429696799926044_o
Sarà invece una giornata spiccatamente variabile e ventosa sull’entroterra abruzzese e quindi anche sull’aquilano e sulla Marsica. Le temperature minime della notte sfioreranno i – 15 gradi centigradi, soprattutto quando il vento verrà a cessare. Saranno ancora probabili deboli nevicate alternate a schiarite sulla Marsica orientale.

15418417_776467145852493_3068562244735147196_o-1


Nell’immagine, un temporale di neve sotto forma di shelf cloud associata a un sistema violento denominato Supercella, è venuto a generarsi quando il secondo fronte freddo seguito da aria artico-continentale, è venuto a scorrere sulla superficie marina più calda dell’Adriatico, dando luogo a forti correnti ascensionali. A causa dell’aria molto fredda e pellicolare che è scesa repentinamente verso il basso, le precipitazioni sono risultate nevose fino a quote molto basse, imbiancando localmente copiosamente il chietino e il pescarese.

Nelle ultime ore, purtroppo, le intense correnti d’aria gelida di Grecale e di Tramontana che stanno imperversando su tutta la Marsica, specie sui settori orientali, hanno scagliato violentemente a terra, l’albero di Natale in piazza IV novembre. Il grande abete si è letteralmente staccato dalla sua base sotto l’azione delle violente raffiche di vento dovute all’irruzione d’aria artico-continentale. Fortunatamente in quel momento nn c’era nessuno nelle vicinanze e non si registrano danni a persone.

Grazie per la cortese attenzione.

Riccardo Cicchetti

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24