30 APRILE 1950, 68 ANNI FA L’ECCIDIO DI CELANO, DOVE PERSERO LA VITA DUE LAVORATORI E MOLTI RIMASERO FERITI


CELANO. La città, ha ricordato oggi, l’eccidio di Celano, una delle pagine più buie e sanguinose della storia dell’intera regione. Era il 30 aprile del 1950, l’Italia tutta era travolta dalle rivendicazioni dei lavoratori e da quelle di chi invece, voleva conservare il suo status di “padrone”. Celano non passò indenne da quel vento di rivoluzione sociale, nel fucino si era in piena lotta contadina, i braccianti, mal pagati, quando ovviamente lo erano, rivendicavano il loro diritto al lavoro. Richieste spalleggiate dai partiti di sinistra, in particolare dall’allora Partito Comunista Italiano, con un giovane segretario Giancarlo Cantelmi, divenuto anni dopo onorevole del PCI, a capo della lotta. In piazza IV Novembre, centro cittadino, davanti al comune, i lavoratori aspettavano la lista dei primi fortunati che potevano scendere in campagna a lavorare. C’era fermento e tensione, quando all’improvviso, da più parti ex fascisti, guardie dei Torlonia e carabinieri, spararono sulla folle inerme. Sul selciato rimasero i corpi di due lavoratori Antonio Berardicurti e Agostino Paris, oltre a numerosi feriti. Cantelmi, il vero obiettivo degli assassini, riuscì a salvarsi, trovando riparo dietro i pali in cemento dell’illuminazione pubblica che erano riversi a terra in attesa di essere sistemati. Per ricordare quella tragedia questa mattina, il Sindaco Settimio Santilli, il Vicesindaco Ezio Ciciotti, il Consigliere di Minoranza Graziella Cantelmi, l’Onorevole Giancarlo Cantelmi, protagonista di qui tragici avvenimenti, il Segretario del PD Calvino Cotturone, Carlo Cantelmi e Filippo Rosati, per il movimento 30 aprile 1950, si sono ritrovati al cimitero comunale, per un omaggio alle due vittime dell’eccidio. Ieri invece, presso l’auditorium Fermi, il movimento 30 aprile 1950, ha organizzato un convegno dibattito al quale prenderanno parte: il presidente dell’associazione Vittoriano Baruffa, il segretario nazionale di Rifondazione Comunista Maurizio Acerbo, il segretario provinciale, Silvano Di Pirro, Marco Fars segretario regionale lo storico Riccardo Lolli, moderatore il giornalista Filippo Rosati.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24