Prima Categoria, gir. A. Ecco la volata per la Promozione. Chi la spunterà?


Un mese e mezzo al termine del campionato, sei giornate da giocare e diciotto punti ancora da conquistare per le prime cinque della classe che nutrono ancora speranze di conquistare la Promozione.

VOLATA FINALE

 

PUCETTA, 54 punti. I gialloblù di Gianluca Giordani sono in vetta a +2 sulla prima inseguitrice. Quella del Pucetta è la miglior difesa del campionato con i soli 13 gol subiti. Il merito è sicuramente del mister che ha dato alla squadra una buona organizzazione di gioco visto che nelle ultime domeniche ha dovuto fare a meno della coppia titolare Bisegna-Martini adattando giocatori fuori ruolo al centro della difesa e improvvisando ogni partita una coppia di marcatori diversa. Il calendario pone prima due impegni che una squadra che ambisce al salto di categoria deve assolutamente vincere (le partite interne contro Cesaproba e San Pelino) prima di arrivare alla difficile trasferta di Scoppito contro il Tornimparte. Poi il match casalingo contro il Capitgnano che le sta tentando tutte per rimanere aggrappato alla Prima Categoria prima della trasferta di Pescina nel recupero della diciassettesima giornata dove affronterà i biancoazzurri di mister Roberto Prosia che probabilmente saranno già salvi quindi privi di grandi stimoli. Infine la trasferta di Pizzoli contro la New Team. Quest’ultima partita potrebbe essere difficilissima per i gialloblù, ma i giochi potrebbero essere già fatti il 7 maggio.

REAL CARSOLI, 52 punti. Paolo Giordani ha a disposizione una squadra che produce tanto e nel corso della stagione ha segnato fino ad oggi la bellezza di 65 gol. Un attacco atomico quello del Real che in queste ultime sei battaglie non può mollare un centimetro. Le quattro sconfitte dell’ex capolista sono maturate tutte nel girone di ritorno, segno evidente che una flessione, dal punto di vista mentale più che fisico, c’è stata. Non dimentichiamo poi che il Real ha patito più delle altre squadre la lunga sosta invernale che per vari motivi ha portato la squadra di Paolo Giordani a giocare di meno. Il calendario vedrà la seconda della classe andare in trasferta a Pescina che cercherà di blindare la salvezza ormai quasi sicura, poi partita interna difficile contro lo Sportland Celano che deve tentare il colpo gobbo per trovare spirito, fiducia e punti per poter ambire alla vetta. Barrea e Cesaproba saranno due trasferte semplici sulla carta anche se insidiose perché su campi difficili. Soprattutto per quel che concerne l’impianto di Cesaproba che è in erba e piccolo mentre il Real Carsoli è abituato al Cesare De Angelis fatto in pozzolana e dalle dimensioni più grandi. Infine due partite in casa contro Tagliacozzo e Vallelonga quando forse non ci sarà più nulla da dire in campionato.

TORNIMPARTE, 47 punti. I ragazzi di Pierpaolo Rotili hanno stupito tutti gli addetti ai lavori. Una squadra composta da tanti giovani bravi che fanno della corsa e della velocità la loro arma. Il Calendario per la formazione aquilana pone il Venere tra le mura amiche in un match abbordabile e una trasferta forse insidiosa visto il recente cambio della guida tecnica del Magliano Montevelino. Arriva poi lo scontro diretto a Scoppito contro il Pucetta che può valere una stagione, prima delle trasferte di San Pelino e del match contro la New Team nel recupero della diciassettima giornata. Infine il derby aquilano contro il Cesaproba al Comunale di Scoppito.

NEW TEAM PIZZOLI, 47 punti. I rossoneri assieme al Tormimparte sono l’altra sorpresa del campionato. Una squadra ben assemblata e talentuosa nel reparto avanzato con un Emiljan Piri devastante su tutto il fronte d’attacco. Il primo ostacolo sarà il derby contro il Pizzoli, poi la trasferta di Tagliacozzo, il Venere in casa e la trasferta di Magliano. Superate indenne queste quattro gare, arriveranno gli scontri diretti contro il Tornimparte ed il Pucetta, entrambi in casa. Per la squadra di Luigi Durastante potrebbe essere un finale di campionato pazzesco. Ricordiamo inoltre che il 29 marzo prossimo ci sarà il recupero della trasferta contro il Barrea.

SPORTLAND CELANO, 46 punti. La squadra di Romolo Petrini è la delusione di questo finale di stagione. La squadra resta forte, ma in questo finale sta mancando un po’ nella cattiveria. Ciò è dimostrato anche dalla rocambolesca partita contro il Cesaproba in cui si è fatto rimontare dall’1 a 3 al 3 a 3. Aritmeticamente è possibile recuperare otto punti dalla vetta in sei partite, ma è difficile che questa rimonta possa concretizzarsi. La partita in casa contro il Barrea deve servire a ridare morale prima della difficilissima trasferta di Carsoli. Qualora i Petrini boys riuscissero a sbancare il De Angelis, allora con l’entusiasmo alle stelle si potrebbe pensare ad una rimonta perché poi ci saranno Vallelonga in casa, Pizzoli e Magliano in trasferta e l’ultima in casa contro il Tagliacozzo.

Vincenzo Chiarizia

Leggi la notizia anche su MarsicaSportiva.it

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24