Abruzzo: caldo in aumento. Impulsi d’aria fresca e instabile interesseranno l’Abruzzo?


Nel corso delle ore pomeridiane e serali delle giornate di lunedì, martedì e mercoledì della settimana che viene, pur considerando l’allarme siccità dei giorni passati, ci sarà il rischio di temporali di calore e frontali sulla nostra regione Abruzzo, specie lungo la costa adriatica ma anche sul nostro territorio marsicano e sul restante entroterra, per via del transito di due distinti fronti freddi diretti verso l’Italia e i Balcani. Gli acquazzoni estivi potrebbero essere localmente violenti, accompagnati da forti raffiche di vento discendenti, grandinate e frequente attività elettrica nube-terra. I fenomeni temporaleschi, potrebbero avere connotati estremi poiché, i loro moti convettivi, si nutrono dell’aria caldo-umida presente in loco in arrivo dalle coste mediterranee del Nord Africa ove quest’ultima risale dal rovente deserto sahariano.

I moti ascensionali, in questo modo, provocano un ingrossamento delle precipitazioni che si caricano potenzialmente di elettricità (cariche negative e positive), cosicché vengono scaricate grandi quantità di energia attraverso fulminazioni pericolose per persone e cose (saette) accompagnate da fragori improvvisi se a brevi distanze dalla caduta del fulmine. Pertanto vi prego di adottare le rispettive cautele: rimanere nell’abitacolo dell’automobile chiudendo i finestrini e non toccare la radio, accucciarsi, non mettersi sotto gli alberi, allontanarsi dagli oggetti appuntiti, restare in casa e staccare le spine degli apparecchi elettronici, chiudere le finestre delle proprie abitazioni, non avvicinarsi a conduttori elettrici quali metalli, tubature o condutture etc…, non attraversare i sottopassi a rischio allagamento e rispettare l’apposito semaforo di segnalazione. Ecco a voi una serie di consigli da rispolverarvi in caso di scariche elettriche e di nubifragi lampo (flash flood).

Grazie per la cortese attenzione.

Riccardo Cicchetti

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

In 10mila contro progetto Snam. Mazzocca: “Non arretreremo di un millimetro”

  Un’imponente manifestazione No Snam ha riempito, ieri pomeriggio, le strade di Sulmona contro la …