ABRUZZO – DIVERSI INCIDENTI IN MONTAGNA NELLA GIORNATA DI IERI


Sulla cartina del Gran Sasso dove è morto un uomo di 52 anni 

La giornata di sabato è stata condizionata da numerosi incidenti sulle montagne Abruzzesi.Si è verificato anche un decesso di un uomo ritrovato morto da un gruppo di escursionisti sul Monte Camicia. Al suolo lo zaino e al suo fianco il corpo. Dalla prima ricostruzione sembrerebbe stato colto da un malore, sono stati avvisati immediatamente i soccorsi che al loro arrivo non hanno potuto fare altro che certificarne il decesso. A Pennapiedimonte (CH) è stato recuperato un trentaduenne disperso da diverse ore. Era scivolato per circa 150 metri, il ragazzo ha perso il cellulare e non riusciva neppure ad avvisare i soccorsi, che invece sono stati allertati da un familiare. Un altro incidente è avvenuto sul Versante Teramano del Gran Sasso d’Italia dove due alpinisti, di Bari, rispettivamente 31 e 32 anni si sono ritrovati in difficoltà. Un recupero molto difficile portato a termine da due squadre del CNSAS. Il giovane volato per circa 20 metri dalla parete aveva riportato la frattura del piede sinistro e del gomito destro mentre il compagno di cordata una forte abrasione a entrambe le mani a causa della presa della fune con la quale ha sorretto il compagno. L’ennesimo incidente di giornata sul Gran Sasso, questa volta a farne le spese sono stati due alpinisti di origine Ungherese, che arrampicandosi sulla vetta orientale uno dei due ha perso contatto con una presa scivolando per circa 10 metri e battendo sulle rocce. Il Soccorso Alpino è stato allertato dal compagno di cordata, e il giovane dopo essere stato recuperato è stato trasportato all’Ospedale di Teramo.

Commenti Facebook

About J P

Avatar