AL VIA LA TRE GIORNI DELLA 58^ CRONOSCALATA “SVOLTE DI POPOLI”


Si apre oggi la tre giorni della 58^ Cronoscalata “Svolte di Popoli” che riporta la Città delle Acque e l’intero Abruzzo nel Campionato Italiano Velocità Montagna. Proprio a Popoli (PE) il CIVM sarà alla 3^ gara del calendario 2020 che ne prevede un totale di 7 (Nevegal in Veneto, Gubbio in Umbria, Popoli in Abruzzo, Alghero – Scala Piccarda in Sardegna, Cividale – Castelmonte in Friuli Venezia Giulia, Monte Erice in Sicilia, Luzzi – Sambucina in Calabria). Sono 152 gli iscritti per la gara motoristica popolese, valida anche per il Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM) Nord/Sud oltre che per Bicilindriche, Challange Nazionale Assominicar Salita 2020 e nuovamente abbinata alla suggestiva parata di auto d’epoca curata dell’associazione “Rombi del Passato Autostoriche” che sfileranno lungo il percorso chiuso al pubblico (per evitare possibili assembramenti di persone e in osservanza delle disposizioni governative mirate alla riduzione dei rischi di contagio da Coronavirus Covid-19) che non potrà assieparsi come da tradizione lungo i 7,530 Km del percorso in occasione delle prove ufficiali di Sabato 29 Agosto e della gara in programma Domenica 30 Agosto con partenza fissata sempre per le ore 9:30.   

La situazione alla vigilia della 58^ Cronoscalata “Svolte di Popoli” vede il trentino Christian Merli (Osella FA 30 Evo Zytek LRM gruppo E2SS) al primo posto della classifica assoluta CIVM in virtù dei successi conquistati nelle prime due gare del Nevegal (8 Agosto) e di Gubbio (23 Agosto). Al secondo posto c’è il toscano Simone Faggioli (Norma M20 FC), già vincitore sulle Svolte prima nel 2002, poi nel 2006 e infine nel 2016, quando con il tempo di 3’00″12 ha stabilito il record nella singola salita sul tracciato di Popoli dove arriva con le credenziali del principale avversario di Merli per la vittoria. Sempre nella classe dei 3000 nel gruppo E2SS promettono battaglia il trentino Diego Degasperi (Osella FA 30 Zytek) e il catanese Domenico Cubeda (Osella FA 30) fresco di rientro in quel di Gubbio mentre il giovane sardo Sergio Farris avrà modo di saggiare lo sviluppo della Lola F3000. Nel gruppo E2SC fari puntati sul ragusano Franco Caruso che cerca conferme su Nova Proto NP01-2 Zytek come pure l’altro catanese Luca Caruso su Osella PA 2000 Honda. Trovare la giusta quadra è l’obiettivo del partenopeo Pietro Nappi su Osella PA 30 mentre le Svolte di Popoli daranno importanti risposte anche al giovane siracusano Luigi Fazzino, alla guida della Osella PA 2000 versione turbo che si presenta come novità nelle salite del 2020. Nella classe 1000 da tener d’occhio il potentino Achille Lombardi, reduce da due successi al volante di una Osella PA 21 JRB così come i suoi avversari Samuele Cassibba, Daniele Filippetti e Giancarlo Gromeneda. Nella classe 1600 Giancarlo Maroni jr su Osella Suzuki proverà l’allungo in classifica ma dovrà avere la meglio sul lucano Saverio Miglionico in evidenza nella gara inaugurale del Nevegal su Osella PA 21 JRB. Nelle 1400 il catanzarese Francesco Ferragina sarà chiamato a confermare la sua forza sulla Elia Avrio mentre tornerà sulle Svolte anche il campano Luigi Alfano (Radical SR4), quasi ottantenne e premiato con un riconoscimento speciale nello scorso weekend a Gubbio.

Nel gruppo CN il calabrese Rosario Iaquinta arriva a Popoli con l’intenzione di dar seguito ai due successi pieni ottenuti nelle prime due gare del 2020 su Osella PA 21 Evo ma dovrà vedersela con altre due vetture uguali guidate dal bolognese Marco Cappucci e dall’aostano Giancarlo Graziosi, ai quali si aggiunge Giuseppe Lo Sapio su Osella PA 21. Nel gruppo E2SH invece il teramano Marco Gramenzi su Alfa 4C 01 Furore punta alla vetta solitaria, inseguito dal maceratese Abramo Antonicelli su Audi TT mentre per il TIVM cercheranno punti il calabrese Antonio Francesco Paone su Fiat X1/9 e Paolo Gerami su Mini 90. Nel gruppo GT Rosario Parrino su Lamborghini Huracàn proverà a difendere la vetta della classifica dagli attacchi del foggiano Lucio Peruggini sulla versione GT3 della Huracàn vittoriosa a Gubbio. Nella GT Supercup proverà a rimontare punti il padovano Roberto Ragazzi sulla Ferrari 488 Challenge ma non sarà semplice avere la meglio sul campano Gabriele Mauro (Porsche 997) e sul veneto Michele Mancin (Ferrari 458). Debutterà invece nel CIVM l’esperto rallista pugliese Francesco Montagna sulla Lamborghini Huracàn in versione Super Cup. Per quanto concerne il gruppo E1 il calabrese Giuseppe Aragona cercherà di calare il tris sulla Mini John Cooper Works dopo la doppietta vincente nelle prime due gare 2020 anche se non starà certamente a guardare il giovane pugliese Andrea Palazzo, reduce dalle due affermazioni su Peugeot 308 nella classe 3000. Ai protagonisti di vertice si è aggiunto anche il lucano Carmine Tancredi su Ford Escort Cosworth mentre tra le sovralimentate della classe 1600 Giuseppe Aragona correrà per la vittoria su Mini Cooper JCW e nella classe 1400 il siciliano Domenico Gaetano Budano su Peugeot 205 dovrà difendere la vetta dall’attacco del reatino Bruno Grifoni su Peugeot 106.

Nel gruppo A tenterà di restare a punteggio pieno l’altoatesino Rudi Bicciato, saldamente in testa con la Mitsubishi Lancer come pure Antonino Migliuolo (Mitsubishi Lancer Evo) nel gruppo N che nella classe 2000 vede un costante Elmar Gschnell su Renault Clio mentre nella classe 1600 si preannuncia un testa a testa tra il lucano Rocco Errichetti e il padrone di casa Vincenzo Ottaviani, entrambi su Citroen Saxo. Nel Racing Start Cup il siciliano Giovanni Grasso su Renaul Clio comanda tra le motorizzazioni aspirate mentre in Racing Start Plus il pugliese Vito Tagliante su Peugeot 308, pur avendo fatto il pieno di punti, dovrà guardarsi dall’avvicinamento del suo corregionale Oronzo Montanaro (anche lui su Peugeot 308). Da seguire la sfida per la leadership nella RS RSTB tra il fasanese Giovanni Angelini su Peugeot 308 e il salernitano Angelo Marino su Mini John Cooper Works con l’altro pugliese Angelo Loconte pronto a vestire i panni del terzo incomodo sulla nuova Peugeot 308. Tra le Mini Cooper del gruppo RS sarà battaglia tra il reatino Antonio Scappa e il salernitano Giovanni Loffredo. Tra le motorizzazioni benzina aspirate torna il vincitore di categoria 2019 Francesco Paolo Cicalese su Honda Civic mentre nella classe 1600 Cosimo Larghezza e Gianluca Rodino avranno come principali avversari il pescarese Giordano Di Stilio e il popolese Claudio Pio, tutti su Citroen Saxo. Nel campionato Bicilindriche è in testa il catanese Andrea Currenti che dovrà confermarsi ad alti livelli per contrastare al meglio la sete di rivincita di Pasquale Coppola, Angelo Mercuri (campione in carica), Mirko Paletta e Domenico Procopio, tutti su Fiat 500.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24