AMATRICE PUNTO E ACCAPO, INTERVISTA AL CONSIGLIERE REGIONALE SERGIO PIROZZI


Oggi, dopo qualche mese di distanza, allora da Sindaco, mi ritrovo ancora ad intervistarla Sig. Pirozzi, questa volta da Consigliere Regionale, ma sempre con un luogo comune, l’amore per la sua gente, per la sua Amatrice. Bisogna sempre lasciare le luci accese per non far morire il ricordo, per far vedere il presente e soprattutto per dare una speranza nel futuro.

Come è oggi la situazione di Amatrice e di tutta la zona del cratere?

Sono partiti pochissimi cantieri, è rimasto il 30% delle macerie. Per quanto riguarda il cratere ritengo che il più grande errore è stato quello di estenderlo a 139 comuni, non differenziando tra quelli che hanno avuto la distruzione e altri che hanno subito lievi danni.

Da quando  è in regione come consigliere, che è cambiato per Amatrice?

Più attenzione certamente ma, pensa che la vittoria sia stata l’approvazione della legge “Disposizione in materia di prevenzione e riduzione del rischio sismico. Ulteriori disposizioni per semplificazione e l’accelerazione degli interventi di ricostruzione delle aree colpite dagli eventi sismici 2016 e successivi” che oltre ad occuparsi di norme per accelerare la ricostruzione per la prima volta in Italia prevede uno stanziamento a fondo perduto per i privati che intendono adeguare sismicamente la propria abitazione (norma che riguarda ben 43 comune del Lazio ubicati in zona sismica 1.

Sono arrivati i soldi che gli italiani hanno donato con gli sms?

Non sono arrivati.

Perchè non è arrivato nulla? istituzionalmente nessuno ha dato una risposta a tutto ciò?

Hanno deciso le Regioni, impegnando i fondi della solidarietà per opere pubbliche. Secondo me invece dovevano essere trasferiti ai sindaci che potevano cosi usarli per il sostegno economico e sociale alle proprie comunità.

Oltre alla Germania della cancelliera Merkel, chi altro ha aiutato il suo popolo?

Il popolo italiano e tantissimi e tantissimi principi e principesse del mondo intero.

Dal giorno del terremoto ad oggi quali sono le cose positive e le cose negative per la sua terra?

La solidarietà (positiva) mancanza di sensibilità (negatività).

Lei, forse molti non lo sanno, è stato per tanti anni un allenatore di calcio, ma oggi credo sia l’allenatore della sua gente, che tattica sta usando per portare avanti la rinascita di Amatrice?

L’unica tattica è quella di fare un gruppo, mettendo sempre il “noi” davanti “all’io” e voglio sempre ricordare una frase di Albert Einstein “c’è una sola strada che porta agli uomini alla vera grandezza umana: la dura scuola delle sventure”.

Io la ringrazio, ancora una volta sig. Pirozzi per averci dato modo di parlare della realtà di Amatrice e dei paesi limitrofi, colpiti dal terremoto. Spero soltanto, che alla prossima intervista posso avere quelle risposte tanto desiderate…………. Bene, grazie, tutto risolto……..

 

 

 

Commenti Facebook

About Ivan Cicchetti

Ivan Cicchetti
Nasce a Roma nel 1978, scrittore, poeta, novellista e librettista teatrale. Nel 2008 e nel 2009 è stato responsabile della sala stampa della mostra internazionale AQUILA ANTIQUA a L'Aquila. E' stato collaboratore di diverse testate giornalistiche abruzzesi. Da Settembre 2017 collabora come giornalista con la testata IL FARO 24 NEWS