Angelica Bianco eletta Donna dell’Anno


Tailleur doppiopetto  bianco, bottoni d’oro, tacco 12…. questo il look della  Donna dell’ Anno Abruzzo Marche  2021 Angelica Bianco, eletta venerdì 25 giugno. Manager di successo dal carattere deciso, con un passato da imprenditrice ad oggi giornalista pubblicista e direttore commerciale della testata nazionale La Discussione. Abruzzese e teatina Doc a 38 anni vanta un curriculum vitae davvero eccellente.

Sotto un cielo di stelle con la luna piena, ha vita la  quattordicesima edizione del premio basato sulla solidarietà “Donna  dell’Anno”, già medaglia del Presidente della Repubblica e meritevole di  apprezzamento morale della Prima Dama della Repubblica. Tra i dinamici organizzatori  il professor Francesco Cianciarelli, l’art director Lino Puntuti con l’impareggiabile segretario generale Cino Di Monte. Ha condotto la serata il giornalista Alex De Paolo. Stelle, piscina azzurra, ottimo cibo come da tradizione teramana, buona musica e spettacolo sono state lo scenario offerto dal ristorante “Centolire” di Colonnella per l’ evento. Sono state premiate le donne che si sono particolarmente distinte in ogni ambito sociale e professionale in questo duro anno travolto dalla pandemia Covid-19 ma che non hanno ” mollato”.  Evelina di Berardo  come Donna promotrice turistica dell’anno, Lello Candeloro e Patrizia Sdruscia per la loro attività lavorativa da 40 anni in essere, Monia Vallesi come assessore agli eventi dell’anno. La pluricampionessa mondiale di pattinaggio Debora Sbei, la poetessa Angela Merighi come poetessa dell’anno, la giovane stilista Melissa Di Filippo come stilista emergente dell’anno,  Cristina Di Pietro quale sindaca dell’anno. Si è dedicato il memoriale al fondatore del Museo Storico delle Armi  Nino Torquati. Ognuno ha raccontato la sua storia  di successo. Parole di  profonda riflessione. “Essere donna dell’anno mi inorgoglisce specie in quanto riconoscimento della nostra terra. Oltre ai sacrifici professionali ci sono valori che non vanno dimenticati come la famiglia,  la solidarietà e il rispetto. Bisogna essere uniti e solo con la collaborazione si è più forti. I viaggi sono stancanti ed i trasporti non sono né veloci né poco costosi. Ne deriva che bisognerà lavorare per collegare le nostre regioni al resto dell’Italia. Credo che si creerà l’occasione per tante eccellenze territoriali di poter emergere. Ringrazio tutta la dirigenza de La Discussione per avermi dato fiducia in questi due anni a Roma. Ringrazio nuovamente: Lori, Cianciarelli, Di Paolo, Lolli, Brandozzi, Rubini, Pelusi. Ringrazio i sindaci, gli assessori presenti per il premio“.

Una bella foto conclusiva di tutte le vincitrici insieme, conclude una serata che apre all’ inizio di eventi che si susseguiranno in questa estate a livello territoriale.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24