Arredo da esterno Rimini, la casa diventa outdoor


Sembra un paradosso, ma complice la bella stagione e la voglia di stare all’aria aperta, il settore arredo da esterno sta riscuotendo un grande successo a Rimini, ma anche in tutta la Penisola. Le tendenze sono in continuo divenire e, complice la versatilità del mobilio, l’arredamento outdoor è sempre più messo in primo piano da chi ha uno spazio esterno da sfruttare.

Arredo outdoor Rimini, le cifre

L’ampio giro di affari che esiste intorno all’arredamento outdoor ha costretto gli analisti a studiare il fenomeno. In realtà, il trend non è del tutto una novità: è un’abitudine tutta italiana arredare terrazzo o giardino con tavolo e sedie al fine di mangiare fuori durante la stagione estiva, mentre è cosa recente la cura maniacale dei dettagli. Un arredo da esterno che si rispetti deve essere di tendenza, seguire il flusso e stare al passo con i tempi. La sua evoluzione è talmente veloce che può anche superare quella degli arredi per l’indoor. Per questo motivo, specialmente a Milano (capitale delle tendenze), ci sono stati e ci saranno degli eventi dedicati propri al concept dei complementi d’arredo sia da interno, sia da esterno. Un concetto impensabile fino a una decina di anni fa, quando si tendeva a curare il design degli interni di una casa, mentre per il giardino bastavano un tavolo di plastica con qualche sedia, meglio se pieghevole o da campeggio per risparmiare spazio. Invece, per un arredo outdoor che si rispetti, la tendenza 2019 a Rimini e in tutto il Belpaese è prolungare lo stile dell’indoor anche all’esterno, visto che questo spazio sarà la zona living estiva, o la sala da pranzo all’aperto in vista della tipica e italianissima grigliata di Ferragosto con amici e parenti.

Arredamento da esterno, business in evoluzione

Si stima che in Lombardia sia la regione leader del comparto outdoor, seguita da Veneto, Campania, Toscana e Sicilia per quanto riguarda la comparazione tra il fatturato e la presenza di imprese dedicate, mentre l’Emilia Romagna si piazza ai primi posti per il settore qualitativo, seguita dal Friuli Venezia Giulia grazie a Udine e provincia, ma anche le Marche con la provincia di Pesaro Urbino in testa. Una gradita sorpresa è stata constatare che molti imprenditori nel settore a livello nazionale ci sono molte donne, esattamente una su tre, anche se bisogna dire che è ancora alta la percentuale di titolari di impresa stranieri. Tuttavia, questo dato incrementa la quota giovani under 35, i quali rappresentano l’8% del totale delle aziende italiane. I dati parlano chiaro: questo comparto può diventare una vera e propria miniera d’oro per chi intende investire capitali ed energie in questo campo, anche perché in Italia si contano 1430 imprese dedicate all’arredo da esterno che, insieme, danno un profitto di 5 miliari di Euro. Balcone, poggiolo, terrazzo, giardino non fa differenza, gli italiani, ma anche molti stranieri, vogliono visionare e avere un’idea dell’oggetto prima di acquistare. Eco quindi che entra in gioco il mondo virtuale: avere un sito Internet con il proprio e-commerce di arredo e design è diventato quasi un obbligo anche per i mobilifici, visto che si possono comprare gli arredi comodamente da casa e pagarli con carta di credito.

Tendenze arredamento esterno 2019

L’estate 2019 non è ancora finita, però i negozi e i rivenditori specializzati hanno già chiaro cosa voglia la propria clientela. I colori a tinte chiare sono i preferiti di tutte le persone che visitano il sito o lo showroom e la spiegazione, è semplicissima: le nuance neutre o pastello stanno bene con tutto, specie in vista di qualche lavoro di manutenzione o spese future. Il bianco da solo o abbinato alle tonalità calde del legno fanno da contrasto con i complementi d’arredo e gli oggetti decorativi come le tovaglie e le tende esterne, le quali hanno colori accesi, stampe tropicali o ispirate alla natura. Sempre evergreen lo stile marinaresco, soprattutto per evocare la tanto agognata casa al mare dei sogni che, per ora, non ci si può permettere. I toni del blu e del bianco per evocare il mare, stampe a righe, decorazioni tipiche marine e, per chi ama gli azzardi, il nuovo colore Pantone Living Coral, in modo da riprodurre fedelmente anche la Barriera Corallina, magari nei cuscini per le sedie da esterno. I clienti sono anche molto attenti riguardo ai materiali: qualità e durata sono le parole d’ordine per una scelta ponderata e, alle pretese dei consumatori, anche quelli che acquistano all’ultimo minuto, le aziende rispondono con esperti designer, in grado di progettare prodotti durevoli e pregiati, anche usando materiali nuovi.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24