Ashanti celebra i 20 anni del suo album multiplatino entrando nel mondo dei Non-Fungible Token


Per tornare a far parlare di sé ci sono molti modi diversi. 20 anni fa, la cantautrice statunitense Ashanti riuscì a imporsi in brevissimo tempo nel mondo della musica grazie al suo album di debutto, che rimase per 55 settimane in cima alle classifiche di Billboard 200, le consentì di vincere un Grammy Award e di vendere in una sola settimana ben 500.000 copie, diventando così la prima artista donna a riuscirci. Adesso, è di nuovo alla ribalta dopo essere entrata nel mondo del web3 e degli NFT.

L’EQ Exchange ha adesso Ashanti come co-proprietaria

Un nuovo primato quello dell’artista statunitense, da anni ormai regina indiscussa dell’R&B: prima artista donna nera a diventare co-proprietaria della società tecnologica di musica web3 EQ Exchange. Il suo destino creativo e commerciale è adesso completamente nelle sue mani.

Janice Taylor, imprenditrice canadese a fondare la società e prima donna proprietaria di un’entità web3, ha come unico obiettivo quello di responsabilizzare gli artisti della musica tramite la tecnologia blockchain, coinvolgendo in questo modo anche gli stessi fan.

EQ Exchange opera su Celo, il quale è un ecosistema blockchain molto attivo nel diffondere la nuova cultura delle criptovalute e consente ai musicisti la condivisione e la monetizzazione dei propri contenuti e il controllo della proprietà intellettuale delle proprie opere in modo da condividerla liberamente.

Si potrà beneficiare equamente della transazione, consentendo in questo modo ai fan l’acquisto e la vendita degli NFT creati dai propri cantanti preferiti.

Lo scorso sabato, durante la celebrazione dei 20 anni del suo album di debutto multi-platino, la regina dell’R&B statunitense ha annunciato la disponibilità sulla piattaforma EQ Exchange dei suoi primi NFT.

“Dopo tutti questi anni in cui vi siete scatenati insieme a me”, ha scritto l’artista su Instagram “È arrivato il momento che vi offra qualcosa in cambio. Vi annuncio con grande entusiasmo la disponibilità della mia collezione NFT su EQ Exchange, la quale celebra i 20 anni del disco “Ashanti”. Il mio desiderio è che tutti voi possediate la proprietà di nuovi e originali brani!”.

In effetti, la cantautrice americana è attualmente impegnata alla registrazione di brani che faranno parte del nuovo album, che diventerà il punto di partenza da cui prendere il controllo totale dei diritti sulle canzoni scritte.

Una nuova epoca per il mondo della musica

L’opportunità che adesso hanno i collezionisti è quella di poter acquisire i MEG (Mutual Exchange of Gifts), termine coniato dalla piattaforma EQ Exchange per riferirsi agli NFT e allo scambio reciproco tra creatori e collezionisti.

Questi MEG sono di quattro livelli: Oro, Platino, Diamante e Ametista, che è già andato sold out poiché è il cristallo preferito da Ashanti.

Coniati in numero limitato, tutti i MEG sono ad appannaggio dei fan e offriranno loro la possibilità di possedere una parte dei diritti d’autore della riedizione di “Ashanti”, album che venti anni fa sancì la nascita di una grande artista.

Al di là di questa possibilità, i fan potranno ottenere da EQ Exchange anche degli incentivi e delle esperienze esclusive.

“Insieme ad Ashanti abbiamo aperto la strada nella nuova economia dei creatori alla prossima generazione di artisti”, ha dichiarato la fondatrice e CEO di Exchange Janice Taylor.

“La nostra piattaforma ha trovato in lei la più valida delle partner con cui collaborare e portare avanti il cambiamento delle regole per tutti i musicisti, soprattutto per le donne e le persone di colore”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24