ASSOCIAZIONE DELLE MALELINGUE DI CELANO: IL PREMIO “LA LINGUETTA D’ORO 2016” A DON ALDO ANTONELLI.


 

Si terrà il 21 gennaio, giornata dedicata a Sant’Agnese, alle ore 20,00 presso il ristorante “Le Mirage” l’annuale conviviale dell’associazione delle malelingue di Celano, sodalizio fondato dieci anni fa nella città castellana da Gianvincenzo Sforza. Alla simpatica riunione, accompagnata da una cena, parteciperà il sindaco di Celano e altri suoi colleghi della Marsica, amministratori comunali, politici di ogni schieramento, avvocati, giudici, giornalisti, sindacalisti e semplici cittadini del circondario che interverranno simpaticamente alla discussione.  Molti gli ospiti che parteciperanno provenienti anche da Roma e da altre parti dell’Abruzzo. Chiunque può partecipare prenotandosi presso lo stesso Sforza, Vincenzo Montagliani, Luigi Ciaccia, Raffaele Rosati. Ai nuovi adepti che parteciperanno sarà consegnata la Laurea Honoris Causa in malalinguologia. Durante la conviviale sarà anche assegnato il premio “La linguetta d’oro” che è stato attribuito dalla giuria a don ALDO ANTONELLI con la seguente motivazione: “Il pensiero del sacerdote marsicano si fa lingua e penna e denuncia il malcostume che regna all’interno della società e di alcuni settori della chiesa. Le reprimende del sacerdote don Antonelli sono confuse, da quanti in malafede, per malelinguate, ma sono macigni che cadono sui costumi viziati e conclamati”. Il sacerdote nel ricevere la comunicazione dell’assegnazione del premio si è detto felice ed ha commentato con alcune sue riflessioni lette all’assemblea che senza paura e condizionamenti saranno pietre miliari sul cammino della moralizzazione della società moderna e della stessa chiesa.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24