ATTI PERSECUTORI NEI CONFRONTI DI UNA DONNA DI TORTORETO, NEI GUAI UN 40ENNE DI BRESCIA


I Carabinieri della Stazione di Tortoreto unitamente al N.O.RM. di questa Compagnia hanno deferito, per atti persecutori, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo un 40enne di Brescia.

L’uomo, non si era rassegnato al rifiuto opposto da una donna 35enne della Val Vibrata ad una frequentazione, attuando condotte reiterate – per circa tre anni –, da quando cioè aveva saputo che la donna aveva interrotto la precedente relazione sentimentale, gravemente intrusive nella vita privata tempestandola di telefonate, sms, sui social network, malgrado le ammonizioni della vittima a desistere dall’atteggiamento invasivo.

L’uomo si appostava sotto casa e nei pressi del luogo di lavoro, pedinandola in auto in svariate occasioni e costringendola a fermarsi per parlarle o suonando insistentemente all’abitazione della donna. Questo stato di cose era diventato per la donna un vero e proprio incubo tanto che non riuscendo a liberarsene si era vista costretta a rivolgersi ai Carabinieri di Tortoreto che hanno raccolto la denuncia   rimettendo una dettagliata informativa al Tribunale di Teramo, il cui GIP – Dott. Roberto Veneziano – accogliendo le richieste formulate dal P.M. ha emesso il provvedimento di applicazione della misura cautelare.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24