AUTOBUS PIENI NON FANNO SALIRE 30 STUDENTI DI CERCHIO, TEDESCHI: FATTO INCRESCIOSO PRESENTERÒ UN ESPOSTO


30 studenti di Cerchio rimangono a piedi, perché gli autobus di linea (TUA), che dovrebbero portarli ad Avezzano a scuola, perché stracolmi non li possono far salire. Il fatto è accaduto ieri alla fermata degli autobus, sulla strada Statale Tiburtina Valeria nel territorio del comune di Cerchio. I ragazzi si sono dovuti quindi arrangiare o con mezzi proprio o, qualcuno che ha aspettato la corsa successiva è arrivato a scuola dopo le 9. Il sindaco Gianfranco tedeschi, che già nei giorni scorsi aveva polemizzato con la società TUA, insieme al sindaco di Collarmele per l’eliminazione delle soste all’interno dei due paesi, ha preannunciato una denuncia per interruzione di pubblico servizio e richiederà il risarcimento per i ragazzi che sono rimasti a piedi.

“ Quello che è accaduto è un fatto gravissimo”, ha spiegato il sindaco Gianfranco Tedeschi, “ ieri mattina i ragazzi che erano in attesa alla fermata dell’autobus alle 7.45 circa, per raggiungere Avezzano sono stati lasciati a piedi, in quanto i mezzi erano stracolmi. Non può accadere questo, gli studenti, tutti regolarmente abbonati hanno il diritto di poter usufruire del servizio, tali fatti non devono e possono accadere. Presenterò una denuncia alla magistratura per interruzione di pubblico servizio”, prosegue, “ e chiederò, nell’esposto, che i ragazzi vengano rimborsati visto che non hanno potuto usufruire del servizio”. Già nei giorni scorsi, proprio in merito al servizio trasporto pubblico, i comuni di Cerchio, Aielli e Collarmele si erano fatti sentire per l’eliminazione di alcune soste, adesso a causa di questo episodio, la polemica si è accentuata ancora di più.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24