Avezzano. AmbeCò vola in Russia grazie al progetto ‘ADRIAnet’, parola d’ordine: turismo a gogò


L’internazionalizzazione del turismo fa squadra con la città marsicana di Avezzano. La cooperativa tutta al femminile di AmbeCò vola in Russia per partecipare alla 23esima edizione della Fiera Internazionale del Turismo moscovita ‘MITT’, il più importante evento fieristico riguardante viaggi e scambi culturali oltreconfine. Il giorno 23 marzo, le donne della cooperativa avezzanese hanno dato luogo ad un ‘Be2Be’ con l’Estero.

 

To Russia with a touristic love. In Russia, la Marsica diventa una maestra poliglotta in fatto di turismo grazie allo spirito duale del progetto ‘ADRIAnet | turismo sostenibile nella macroregione Adriatico Ionica’: un castello di idee, fabbricato da AmbeCò in collaborazione con la cooperativa Sherpa, mirante ad esportare all’Estero pacchetti turistici che danno il giusto credito ad un territorio naturale esteso tra l’Abruzzo ed il Lazio. La cooperativa AmbeCò, quindi, ha recepito appieno il verbo della cooperazione internazionale, avendo battezzato, il giorno 23 marzo scorso, una innovativa esperienza presso la Fiera del Turismo Internazionale ‘MITT’, la ‘Moscow International Travel & Tourism Exhibition’. L’Abruzzo, quindi, come meta estera preferita per delle vacanze di prima scelta e di molta cultura.

 

A coordinare l’operazione turistica all’Estero, sono state le donne della cooperativa avezzanese, gemellata, in questa azione, con Sherpa. Ambecò si è trattenuta tre giorni nella capitale russa (23, 24 e 25 marzo) ai fini della presentazione in loco di pacchetti turistici ambientali, che hanno goduto di un enorme successo fra gli addetti ai lavori. Il Parco Sirente-Velino e la riserva naturale di Zompo lo Schioppo: «queste sono state alcune delle mete più apprezzate dai palati e dagli occhi esteri. Gradita anche l’offerta di un tipo di turismo naturalistico, legata soprattutto a laboratori di educazione ambientale da espletare nelle scuole e capaci di far riscoprire, in modo assolutamente interattivo, quelle che sono, ad oggi, le valenze naturalistiche e storico-antropologiche del nostro territorio. – specifica la presidente di AmbeCò, Silvia Cardarelli – Nei pacchetti vengono promossi soprattutto i Parchi naturali come meta privilegiata per escursioni e workshop fotografici. L’Abruzzo è natura, attualità, archeologia e vallate di rari esemplari di fauna tipica, come orsi bruni o lupi appenninici». Il progetto è firmato a doppia penna da AmbeCò e Sherpa ed è stato indirizzato prevalentemente a diversi target di utente, in particolar modo, con ADRIAnet, si è andati incontro alle esigenze del mondo scolaresco, giovanile, familiare e relativo alle Università della terza età.

 

Rossella Frozza, Paola Morga e Silvia Cardarelli sono le tre socie del gruppo di AmbeCò che si sono dirette in Russia per la prima volta nella storia della cooperativa stessa. Tornate ‘a casa’ il giorno 25 marzo, hanno riportato in patria un bagaglio pieno di incentivi e di promesse per il futuro. «Durante la Fiera – specificano le tre – abbiamo avuto modo di affrontare vari tavoli tecnici con tour operator mondiali. In modo particolare, si sono interessate all’Abruzzo, agenzie di viaggio greche e spagnole». In fondo, in una sola ora di viaggio, si può visitare la Roma dei Papi e godersi, allo stesso tempo, la foresta dei faggi di Pescasseroli.

 

I pacchetti turistici sono stati curati dalla cooperativa avezzanese ed hanno colpito prevalentemente soggetti come la Central Office, interessata a pacchetti turistici rivolti a giovani maggiorenni e la Pac Group, interessata, invece, dal canto suo, a pacchetti con inclusione di laboratori di educazione ambientale per le scuole. Per la Grecia, invece, ha spostato la pedina in avanti sullo scacchiere delle opportunità, il Dipartimento per la Promozione Turistica stesso, il quale si è dimostrato incline ad appassionarsi a progetti turistici finanziati dall’UE. La Michael Cacoyannis Foundation ateniese e la ‘EL TOUR’, agenzia di viaggi portoghese, sono rimaste incantate, anche loro, da pacchetti turistici a fini scolastici. Infine, la Tourism Committee of IOS Municipality si è innamorata di Roma, mentre la RENE Travel spagnola si è interessata a pacchetti rivolti a scuole private validi per il periodo estivo. Fino ad arrivare all’incontro chiave anche con tour operator bulgari.«Un accordo di sinergie, insomma, – afferma Silvia Cardarelli – ha fatto sì che il mondo estero potesse conoscere il nostro sistema turistico integrato. Fondamentale è stato, a margine dell’esperienza straordinaria, il meeting progettuale avvenuto tra noi fondatrici di AmbeCò e l’ambasciatore greco presente alla Fiera. Dall’Abruzzo, quindi, fino al cuore russo per rimettere in moto un proverbio tanto vecchio quanto saggio: le battaglie non si vincono mai da soli, ma sempre in compagnia di altri e validi eroi».

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24