AVEZZANO. DIVIETO DI COMPORTAMENTI LESIVI DEL DECORO E DELLA SALUTE PUBBLICA IL SINDACO FIRMA L’ORDINANZA


Il sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, ha firmato un’ordinanza, con la quale dispone che il corpo della Polizia Locale, nell’ambito delle proprie attività di vigilanza effettui controlli specifici e prioritari sull’applicazione del “Regolamento di polizia amministrativa e sicurezza urbana” ed in particolare, nell’esplicare le funzioni di propria competenza, dia priorità alla verifica di aree verdi urbane, dove si riscontrano troppo spesso fenomeni di degrado e incuria da parte di alcuni cittadini. Maggiore controllo, quindi, non solo sulla sicurezza e la qualità dell’ambiente, ma anche su casi di occupazione di suolo pubblico diverso dalla strada, inquinamento acustico, tenuta delle proprietà private, custodia e tenuta degli animali domestici e da cortile. Il mancato rispetto delle norme del Regolamento di Polizia amministrativa e sicurezza urbana comporterà l’applicazione di specifiche sanzioni pecuniarie da 200 a 450 euro, come previsto dallo stesso regolamento. Inoltre, nei casi di obbligo di intervento del privato per ragioni di tutela della salute pubblica, la mancata esecuzione di quanto previsto, determinerà l’intervento del Comune con addebito delle relative spese al cittadino inadempiente.

Abbiamo ritenuto opportuno richiamare l’attenzione di alcuni cittadini al rispetto del decoro e delle norme di comportamento del regolamento e al contempo, di concentrare le attività della Polizia Locale su un’esigenza divenuta sociale, in grado di condizionare la serena e civile convivenza e la vivibilità degli spazi pubblici – ha spiegato il sindaco Di Pangrazio – una decisione nata dopo aver preso a cuore le richieste della popolazione. L’obiettivo principale è prenderci cura della nostra città, rendendola più bella ed appetibile, rimuovendo anche le sterpaglie da quei terreni incolti che spesso sono limitrofi ad abitazioni del centro o dei quartieri densamente abitati e che preoccupano per lo stato di degrado e per il pericolo igenico. Con la stretta sui comportamenti lesivi di quella piccola parte della nostra comunità, poi, cercheremo di prevenire gli illeciti, sanzionare i colpevoli e tutelare la qualità della vita di tutti gli avezzanesi”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24