Avezzano. La Protezione Civile sui luoghi del terremoto


Subito dopo il terremoto, che ha colpito Amatrice e dintorni, una squadra con un mezzo di soccorso della Protezione civile di Avezzano, si erano già aggregati alla Colonna mobile della Regione Abruzzo, collaborando attivamente all’allestimento del campo di prima accoglienza delle popolazioni colpite dal sisma e a prestare i primi soccorsi agli sfollati.

Oggi, su richiesta della Sala Operativa della Regione Abruzzo, l’amministrazione comunale di Avezzano ha inviato a Grisciano, frazione di Accumoli, dove è situato il Campo Abruzzo, otto volontari, tra i quali alcuni specialisti, con due mezzi (uno antincendio e uno per trasporto persone) per intervenire in caso di eventuali nuove necessità di intervento a favore delle popolazioni di quel territorio.

“Siamo sempre in collegamento diretto con la Sala Operativa della Regione Abruzzo – ha dichiarato il sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio –  per dare tramite i volontari della Protezione civile avezzanese il nostro fattivo contributo di uomini e di mezzi a favore delle popolazioni colpite dal sisma. Mentre i volontari che sono rimasti in sede sono stati impegnati nello spegnimento di incendi che nel mese di agosto si sono verificati nella Marsica. Come si vede – conclude il sindaco Di Pangrazio – la nostra Protezione Civile è presente in più fronti, sempre attiva, sempre pronta ad intervenire con grande disponibilità, coraggio e professionalità”. Il sindaco Di Pangrazio, nei prossimi giorni, si recherà Grisciano per visitare il Campo Abruzzo e per salutare i volontari della Protezione Civile di Avezzano.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24