AVEZZANO. LOTTA ALLA POVERTÀ, IL COMUNE RINNOVA LA RETE SOLIDALE


Di Berardino: puntiamo a introdurre nuovi elementi per l’inclusione sociale

   Rete della solidarietà da ampliare per far fronte ai crescenti bisogni: per  rafforzare la squadra in vista dell’ampliamento dei servizi dare una mano a chi soffre condizioni di marginalità economica e non solo, il Comune ha chiamato i componenti della rete solidale permanente per l’inclusione sociale a raccolta in Municipio. Qui il vicesindaco Domenico Di Berardino, la presidente della commissione sociale, Alessandra Cerone, e la dirigente del settore Maria Laura Ottavi con al fianco la funzionaria, Stefania Di Genova, ha illustrato alla platea di operatori già presenti nella rete da rinnovare, gli obiettivi alla base del nuovo avviso in uscita.

   “Vogliamo introdurre ulteriori strumenti di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale”, ha spiegato Di Berardino con una risposta corale e di squadra che sia capace di andare oltre i buoni risultati ottenuti da quando è stato avviato il progetto Rete solidale”. L’amministrazione Di Pangrazio punta ad attivare tutte le risorse disponibili, anche dal Pnrr, tramite una programmazione  omogenea e un unico centro di raccordo. E dopo la prima esperienza arrivata a scadenza che prevedeva già un’apertura al privato sociale e alle diverse agenzie della Marsica, con la partecipazione di tanti operatori coordinati dal Comune di Avezzano, la Caritas diocesana e i Comuni di Magliano dei Marsi e Massa d’Albe poi ampliata alla grande distribuzione e le aziende per un welfare moderno che ha portato alla Carta dei servizi ora è in programma il rinnovo puntando a coinvolgere altri operatori.

     Spazio quindi a due novità: nel nuovo avviso, in via di pubblicazione, sarà inserita la rete solidale per famiglie “FOR FAMILY” che nascerà sulla scorta dell’esperienza positiva del Centro territoriale Marsica famiglie fragili e il tavolo della povertà. Spazio quindi alle associazioni di volontariato, gli enti filantropici, le cooperative e imprese sociali e altre imprese sociali e le fondazioni che potranno aderire per promuovere il benessere delle famiglie con servizi e interventi che andranno dalle necessità alimentari, all’emergenza abitativa, al sostegno alla genitorialità fino all’educazione. Una vera e propria squadra nella lotta alla povertà rinnovata nei componenti e con il medesimo spirito di aiuto verso chi ne ha più bisogno.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24