AVEZZANO – SANTA MARIA DI PIETRAQUARIA


A 1000 metri sopra il livello del mare sorge il Santuario della Madonna di Pietraquaria, ad AVEZZANO.

Esso si situa sul monte Salviano. Si ha la certezza che il quadro miracoloso di Santa Maria e la cappella che lo ospita esistano dal XII secolo, anche s in quel periodo il santuario si ergeva sul monte di fronte a quello su cui si trova attualmente. La tradizione narra che nel 1268 l’intero feudo ospitante la cappella e la stessa cappella vennero distrutti da Carlo d’Angiò. Il quadro rimase sotto le macerie della distruzione fino a quando la Madonna rivelò ad un pastorello sordo e muto dove esso si trovava. Non solo venne ritrovato il quadro  perfettamente intatto, ma il pastorello venne guarito miracolosamente!

La chiesa venne poi ampliata e migliorata architettonicamente, anche per rendere omaggio alla sacra Immagine in essa esposta.I custodi del santuario che racconta i miracoli della Madonna in Abruzzo. Sono i cappuccini di Avezzano, in provincia de L’Aquila.Reggono il santuario di Maria Santissima di Pietraquaria dal 1878, uno dei santuari mariani più conosciuti della regione. E c’è un motivo. Al suo interno c’è un’antica sacra icona della Vergine e accanto ad essa sei affreschi davvero unici, che raccontano altrettanti prodigi di Maria.    

I SEI MIRACOLI DELLA MADONNA 

Il primo affresco, partendo dal lato sinistro, raffigura la Madonna che, seduta sul dorso di una mula, percorre un tratto pianeggiante e fiorito del monte Salviano, quasi a ricognizione della sua sacra montagna.

Il secondo ritrae il miracolo dell’apparizione della Madonna al pastorello sordo e muto, al quale ridona l’udito e la favella, e lo invita a recarsi dal parroco di Avezzano per riferirgli di non indugiare a riparare la sua Chiesa e ripristinare il suo culto.

Il terzo riproduce l’apparizione della Madonna al popolo di Avezzano che si è recato sul monte per chiedere la grazia della pioggia, a causa di una terribile siccità che stava producendo danni gravissimi alle campagne.

Il quarto rappresenta il miracolo della pioggia abbondante e benefica, che produce nel popolo contentezza e gratitudine.

Il quinto esprime il dolore di Maria Santissima per il terremoto che ha colpito i figli con la distruzione di Avezzano, e la sua materna promessa nella rinascita.

Il sesto mostra le Anime Sante dei morti nel terremoto, le quali circondano, insieme ai superstiti, Nostra Signora di Pietraquaria, imploranti la sua protezione.

 

( a cura di Cicchetti Ivan)

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24