Avezzano, Verrecchia (AP): “Di Pangrazio specula su disagi che ha contribuito a creare”


Avezzano. Riceviamo e pubblichiamo:

“La campagna elettorale è finita, ma c’è ancora chi specula su disagi che, tra l’altro, ha contribuito ad alimentare con la propria inerzia”. Non si fa attendere la risposta di Massimo Verrecchia, capogruppo in consiglio comunale di Avezzano Popolare. “L’ex sindaco di Avezzano sembra accorgersi solo ora che c’è stata una spoliazione della sanità marsicana – accusa Verrecchia – e chiede un’inversione di rotta, quando invece dovrebbe assumersene la responsabilità politica, perché se l’Ospedale è arrivato al collasso è per colpa della poca incisività con cui, per motivi di comune appartenenza politica, si è confrontato con la Regione, quando invece avrebbe potuto sollecitare maggiore attenzione da parte del presidente del Consiglio Regionale. Il sindaco De Angelis ha ottenuto in poche settimane quello che Di Pangrazio non è riuscito a cogliere nei cinque anni più drammatici vissuti dalla nostra sanità: l’assunzione di un nuovo medico al pronto soccorso, reparto che l’ex sindaco ha colpevolmente trascurato, visto che la carenza d’organico non è un problema sorto dopo l’insediamento del nuovo sindaco, ma una emergenza che si trascinava da tempo. Certo, si tratta di un primo obiettivo, di un punto di partenza per ridiscutere insieme agli altri sindaci l’assetto complessivo e il rilancio della sanità delle aree interne, argomento che sarà oggetto del prossimo comitato ristretto dei sindaci, non di un punto di arrivo, ma da un ex sindaco, che ha avuto 5 anni a disposizione e non pochi giorni, in assenza di risultati, ci saremmo aspettati apprezzamento o quanto meno disponibilità a collaborare, almeno su temi così sensibili, ma la poca responsabilità, il rancore per la mal digerita sconfitta elettorale e la smania di ritagliarsi una visibilità fine a se stessa continuano a esporlo a rovinose cadute di stile, così come quando liquida come ‘riesumati’ parlamentari della Repubblica che, a differenza sua, sono al servizio del territorio. Ai pochi medici politicizzati, già sonoramente bocciati dagli elettori e questo la dice lunga, non rispondiamo. Un ringraziamento sentito vogliamo rivolgerlo alla stragrande maggioranza di medici e infermieri che, silenziosamente e facendo mille sacrifici, hanno tenuto in piedi l’Ospedale. A loro propongo di dare vita a una Consulta della Sanità, che come quella dei giovani e del sociale che andremo a istituire, possa lavorare al fianco dell’amministrazione, affrontando le problematiche con tempestività e, grazie alla loro conoscenza della realtà sanitaria dall’interno, prevedendole senza aspettare che diventino emergenze. Il cambiamento di rotta ad Avezzano – conclude Verrecchia – c’è già stato concretamente e sono stati i cittadini a pretenderlo il 26 giugno. Tutto il resto è sterile disfattismo, retaggio di una politica che ha vissuto su annunci puntualmente smentiti dai fatti”.

Massimo Verrecchia

Capogruppo di Avezzano Popolare al Comune di Avezzano

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24