BALSORANO. CARABINIERI FORESTALI INDIVIDUANO LO SCARICO ABUSIVO DI UN OLEIFICIO CHE RIVERSAVA I LIQUAMI DIRETTAMENTE NEL FIUME LIRI


Denunciato all’Autorità Giudiziaria il legale rappresentante dell’opificio e posto sotto sequestro lo scarico

Nei giorni scorsi, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Balsorano (AQ), hanno svolto indagini sulle acque maleodoranti riversate da una condotta nel fiume Liri, nei pressi di San Vincenzo Valle Roveto.

I militari hanno rintracciato la provenienza delle acque trasportate dal tubo e hanno accertato che i liquami defluivano dalla vasca di accumulo degli scarti risultanti dalla lavorazione delle olive.

Per questo, i Carabinieri Forestale della Stazione di Balsorano hanno deferito all’Autorità Giudiziaria il Legale Rappresentante della società che gestisce il frantoio, A.B. di anni 53, per la violazione del D. Lgs 152/2006, realizzando gli scarichi industriali non autorizzati e hanno posto sotto sequestro il collettore di scarico abusivo. La pena prevista è l’arresto da tre mesi a un anno o in alternativa, l’ammenda da 2.600 a 26.000 euro qualora si tratti di rifiuti non pericolosi.  

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24