BLA BLA CARE, GIOVANI E POLITICI INSIEME PER RILANCIARE L’ABRUZZO


Meeting finale del progetto dal 22 al 25 febbraio all’Aurum (Pescara).

 

Giovani e politici insieme per definire un Piano di Azione Locale per l’Abruzzo. È il progetto Bla bla C.A.R.E. (Connected, Aware, Ready For Europe) dell’associazione Movimentazioni, in partenariato con il Comune di Pescara, la Regione Abruzzo, l’Anci e l’Adsu, finanziato tramite fondi europei Erasmus+ (Action KA3 – Support for Policy Reform, KA347 – Dialogue between young people and policy makers), che sarà presentato alla stampa giovedì 22 febbraio 2018 alle ore 15 all’Aurum (Pescara) dall’assessore regionale alle Politiche sociali Marinella Sclocco, dal sindaco di Pescara Marco Alessandrini, dall’assessore comunale alla Cultura Giovanni Di Iacovo, dalla consigliera comunale Daniela Santroni e dagli altri promotori del progetto.

L’obiettivo è colmare la distanza tra giovani generazioni e classe politica, invitando i ragazzi dai 16 ai 30 anni a confrontarsi “alla pari” con i rappresentanti del mondo delle istituzioni e a partecipare attivamente alla definizione delle scelte politiche regionali su diversi temi quali cultura, arte e creatività, diritto allo studio, lavoro e occupazione, trasporti e mobilità sostenibile, reti, territorio e progetti di comunità, strumenti di partecipazione dei giovani, volontariato e cittadinanza attiva. Le proposte da inserire nel Piano di Azione locale saranno discusse durante il meeting finale del progetto Bla bla CARE, in programma da giovedì 22 a domenica 25 febbraio 2018 negli spazi dell’Aurum di Pescara, che vedrà la partecipazione di circa 150 giovani provenienti da tutte le province abruzzesi e da fuori regione.

Bla bla C.A.R.E. è un percorso di dialogo strutturato, finalizzato alla stesura di un Piano di Azione Locale per far crescere l’Abruzzo. Il progetto mira a costruire momenti di incontro e dibattito, allo scopo di avvicinare i giovani alla politica e al tempo stesso sensibilizzare gli amministratori pubblici nella promozione di politiche attente alle esigenze reali dei ragazzi. Contribuire attivamente alla definizione delle linee guida della politica regionale di domani e indicare la strada ai rappresentanti del mondo delle istituzioni, diventando portatori di innovazione e idee concrete originate da esigenze quotidiane, può diventare uno strumento per ridurre le distanze e contribuire alla costruzione di una società più responsabile e inclusiva, capace di sfidare la crisi e l’austerity.

Il progetto è articolato in due fasi. La prima, già conclusa, è stata caratterizzata dai laboratori itineranti in vari Comuni abruzzesi, organizzati con il metodo del world café (maggiori informazioni qui https://blablacare.it/laboratori/). La seconda, concentrata sul meeting di quattro giorni in programma dal 22 al 25 febbraio all’Aurum di Pescara, sarà incentrata sulla discussione di tutte le proposte sviluppate nella prima fase. Le idee emerse nei laboratori saranno discusse in un contesto più ampio e sottoposte a consultazione, anche online. I giovani avranno la possibilità di lavorare insieme ai decisori politici in piccoli gruppi e potranno così sviluppare le strategie di rilancio culturale e sociale dei propri territori.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24