BULLIZZÒ IL PROFESSORE CON INSULTI E BESTEMMIE PER UN BRUTTO VOTO: CONDANNATO A RISARCIRLO CON 14.500 EURO


Un fatto che fece il giro del web, quello che 5 anni fa vide come protagonista un “bulletto”, di 17 anni che dopo aver preso un brutto voto, invece di riflettere e pensare a fare meglio, ebbe la “brillante idea”, di  scagliarsi contro il docente, con spintoni e bestemmie.

Oggi, come riportato da Sondrio Today,  il Tribunale Civile di Sondrio ha stabilito in primo grado un indennizzo per danni morali all’insegnate, al quale il “ bulletto” dovrà pagare un risarcimento di 14.500 euro.

Una scena di umiliazione e bullismo inqualificabile, ripresa d con un cellulare e che divenne un caso nazionale. Il foglio con l’esercitazione insufficiente lanciato in faccia al docente. Uno spintone e gli occhiali che volano via.

L’insegnante,   dopo questo assurdo ed inqualificabile episodio aveva cambiato lavoro, diventando dipendente del ministero dello Sviluppo economico,  lo studente, all’epoca dei fatti 17enne, venne sospeso dalle lezioni ed infine si ritirò dalla scuola.  

Una sentenza importante, che finalmente condanna fatti gravissimi che, purtroppo negli anni, si sono registrati in diverse scuole in tutta Italia, fatti che devono sempre essere puniti come è avvenuto oggi a Sondrio.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24