Campli, il 22 Agosto sarà incoronato il maestro porchettaio vincitore alle 21 in piazza


CAMPLI – Prosegue fino a martedì 22 Agosto la 46° edizione della Sagra della Porchetta italica di Campli, attiva dal 1964, che quest’anno ha visto  la partecipazione di 10 maestri porchettai locali: Nicolino Mercurii di Colledara (Vincitore 2016), Luciano Bosica di Teramo, Lucio Di Stefano di Colledara, Massimo Fagioli di Campli, Fulvio Pallotta di Campli, Daniele Bosica di Castellalto, Viro Galliè di Nereto, Raffaele Venditti di Luco dei Marsi, Emidio Falasca di Teramo e Loretta Lelii de La Traversa di Campli.

Manifestazione che ha assunto quest’anno una connotazione fortemente culturale, con l’inaugurazione della mostra d’arte contemporanea Ek-Stasis promossa in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Urbino e l’intitolazione dell’Ufficio Turistico a Giammario Sgattoni, storico, poeta, scrittore, umanista e amico di Campli, nel decennale della sua scomparsa.

Nella giornata di venerdì 18 a giudicare la porchetta sono stati giornalisti e blogger, il sabato gli sponsor, la domenica la giuria popolare e la giuria della critica “Premio speciale Prof. Nicola Biagio Natali” mentre il lunedì quella dei ristoratori ed enologi. Anche quest’anno sarà assegnato il premio speciale della critica, dedicato alla memoria di Nicola Biagio Natali, presidente storico della giuria scomparso”. Il premio sarà il “Sigillo del Guerriero” originale creazione Formeoro del Maestro d’arte applicata in metalli e oreficeria camplese Massimo D’Amario, dedicata al territorio di Campli con lo scopo di valorizzare l’identità storica e culturale.

Enogastronomia ma non solo anche grazie all’Associazione Memoria & Progetto Onlus, che ogni sera ha dato spazio alla presentazione di un libro a cura di un autore locale.

Info e contatti :
334 380 6439
https://www.facebook.com/sagradellaporchettaitalica/
http://www.sagradellaporchettaitalica.com/

Foto delle serate:
https://www.facebook.com/pg/sagradellaporchettaitalica/photos/

Segue programma culturale e musicale delle serate

Programma degli eventi e delle iniziative collaterali

in collaborazione con l’Associazione Memoria & Progetto Onlus

dal 12 agosto al 30 agosto – Palazzo Lucque (Ex Scuola Elementare, Largo Tempera)

Ek-stasis. Mostra d’arte contemporanea. Pittura e Scultura

Con il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Urbino e del Comune di Campli

Opere di Federico Brenda, Romeo Marian Chebac, Lorenzo Ciavaglia, Antonio Giusti, Georigios Poyiatzis

lunedì 21 agosto

Palazzo Farnese, Sala Ufficio Turistico, ore 18,00

Presentazione del volume Il Santuario della Scala Santa di Campli. L’annuncio di fede di Nicolina Farina (Artemia Nova Editrice).

Dialoga con l’autore Luisa Ferretti. Interviene l’Arcidiacono di Campli don Adamo Varanesi

martedì 22 agosto

Palazzo Farnese, Sala Ufficio Turistico, ore 18,00

Presentazione del volume Ultime corrispondenze dal villaggio di Antonio Alleva (Il Ponte del Sale Editore).

Dialoga con l’autore Giovanna Frastalli. Letture di Alba Barnabei

Piazza Vittorio Emanuele II, ore 21,00

Cerimonia di premiazione del Miglior Maestro Porchettaio dell’anno 2017

PROGRAMMA MUSICALE

Lunedì 21 agosto h.21.30

P.zza V. Emanuele – Luca Pilotti e i Media Sound (Folk)

P.zza S. Francesco (Area disco) – Mo Better Band e a seguire DJ Vangelis

Largo Brunetti – The Greed Leaves

Martedì 22 agosto h.21.30

P.zza V. Emanuele – Distretto 13 (Rock)

P.zza S. Francesco (Area disco) – I disperati (Folk – Rock) e a seguire DJ Vangelis

Largo Brunetti – DJ set

EK-STASIS. MOSTRA D’ARTE CONTEMPORANEA

PITTURA E SCULTURA

CAMPLI – PALAZZO LUCQUE (Largo Tempera, 1)

dal 12 agosto al 12 settembre 2017

CAMPLI – La mostra d’arte contemporanea “EK-STASIS” inaugurerà l’estate degli eventi culturali della città farnese. L’esposizione, che ha avuto il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Urbino e del Comune di Campli, si svolgerà da sabato prossimo 12 agosto fino a martedì 12 settembre negli spazi al primo piano e nel cortile di Palazzo Lucque – uno degli edifici civili più antichi del centro storico – che per l’occasione sarà riaperto al pubblico. Alla mostra saranno esposte una serie di oltre 30 opere di pittura e scultura di Federico Brenda, Romeo Marian Chebac, Lorenzo Ciavaglia, Antonio Giusti, Georgios Poyiatzis, giovani allievi dell’Accademia urbinate.

«La collaborazione con l’accademia di Urbino è un onore per tutta la nostra comunità – dichiara Pietro Quaresimale, sindaco di Campli – che da sempre è sensibile alle attività culturali e alla valorizzazione della produzione artistica del nostro Paese».

Al vernissage interverranno anche il dott. Umberto Palestini, direttore dell’Accademia di Urbino e il prof. Roberto Ricci, presidente dell’Associazione Memoria & Progetto Onlus di Campli, che ha curato l’organizzazione della mostra.

«Il rapporto di Campli con Urbino non è una novità” aggiunge Roberto Ricci. «Fu Giammario Sgattoni, di cui quest’anno ricorre il decennale della scomparsa, a ricordare in un suo famoso articolo il grande interesse negli anni ’80 da parte dell’Università di Urbino e Don Giuseppe Crocetti per l’opera del nostro pittore Giacomo da Campli, che Vittorio Sgarbi ha portato all’Expo di Milano».

La mostra Ek-Stasis – che rientra anche nel programma degli eventi collaterali della 46esima edizione della Sagra della Porchetta Italica (dal 18 al 22 agosto) – vuole essere un esempio a sostegno dell’immaginazione collettiva, «una manifestazione del pensiero – come si legge nella relazione scritta dagli artisti espositori – un vortice che parte dall’osservazione e dall’esperienza giunge fino alla sintesi tradotta in materia».

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24