CANISTRO : ACQUA SANTA CROCE, ALTRI SETTE GIORNI DI SCIOPERO


Sindacati e lavoratori dell’ azienda  Santa Croce di Canistro hanno deciso in un’assemblea svoltasi  nella giornata di ieri, di proclamare altri sette giorni di sciopero con presidio dello stabilimento: la mobilitazione era iniziata tre giorni fa, quindi lo stabilimento dove si imbottiglia l’acqua minerale distribuita in tutta Italia, rimarrà bloccato per dieci giorni.

I lavoratori sono scesi in piazza dopo che la mancata intesa sindacale ha ufficializzato i termini delle procedure di mobilità: infatti, a partire dal 21 novembre prossimo, a meno di clamorosi eventi, la società Santa Croce potrà licenziare i 75 lavoratori, di cui una cinquantina da tempo in cassa integrazione.

Una  situazione alla quale  si è giunti in seguito ad un duro contenzioso giudiziario, tra la Regione e il patron Camillo Colella, il quale ha ripetuto di aver dovuto avviare le procedure di mobilità in seguito ai tanti dinieghi della Regione che ha revocato la concessione e posto i sigilli per irregolarità, sempre negate dall’azienda, del documento di regolarità contributiva (Durc).

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24