Capistrello accoglie 3 famiglie ucraine, Ciciotti: “Cercheremo di alleviare la loro sofferenza per ciò che si sono lasciate alle spalle”


Protocollo sanitario, prime cure assistenziali e immediato percorso di inclusione scolastica per i minori

L’amministrazione di Capistrello annuncia l’arrivo, all’interno del territorio comunale, di tre nuclei familiari provenienti dall’Ucraina. Otto in totale i cittadini, accolti provvisoriamente da alcune delle famiglie ucraine che fanno parte della comunità. Le ultime tre persone, una madre con i due figli, sono arrivate a Capistrello, a completamento del viaggio, nella mattinata di sabato, mentre le altre due famiglie erano già arrivate nella giornata di martedì.

Il sindaco Francesco Ciciotti comunica di aver già avviato le registrazioni presso la Questura, il protocollo sanitario che prevede un attenzionamento della durata di 5 giorni oltre al controllo Covid-19. Inoltre, ha già convenuto con il Preside dell’Istituto Comprensivo Sabin le procedure di iscrizione, presso gli istituti scolastici pertinenti, dei minori in età di istruzione obbligatoria.

Nel frattempo la squadra di governo cittadina si sta adoperando per fornire agli sfollati ucraini e alle famiglie ospitanti generi alimentari e attenzioni di prima necessità.

“Voglio esprimere la più sincera vicinanza mia e della nostra popolazione a queste persone. Faremo di tutto per assecondarli nei loro bisogni. Cercheremo, con delicatezza e concretezza, di attenuare le loro sofferenze per quanto hanno lasciato a casa”, ha dichiarato il primo cittadino di Capistrello, Francesco Ciciotti.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24