CATANIA, L’ETNA TORNA IN ATTIVITA’ FUMO VISIBILE A CINQUE KM


L’ETNA TORNA AD ERUTTARE, MOLTA PREOCCUPAZIONE

L’Etna si è risvegliato e torna a far paura. L’attività vulcanica interessa i crateri sommitali, forti boati e abbondante e intensa emissione di cenere lavica. L’enorme attività, di queste ore, ha portato l’Unità di crisi della Sac, società che gestisce l’aeroporto di Catania-Fontanarossa, a disporre la chiusura di un settore dello spazio aereo. Il vulcano è costantemente monitorato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio dell’Etna.

L’Etna è un vulcano siciliano originatosi nel Quaternario, il più alto vulcano attivo terrestre della placca euroasiatica. Le sue frequenti eruzioni nel corso della storia hanno modificato, a volte anche profondamente, il paesaggio circostante, arrivando più volte a minacciare le popolazioni che nei millenni si sono insediate intorno a esso. Il 21 giugno 2013 la XXXVII sessione del Comitato UNESCO, ha inserito il Monte Etna nell’elenco dei beni costituenti il Patrimonio dell’umanità

Commenti Facebook

About J P

Avatar