Celano. Al via il nuovo corso di formazione per esperto in diritto dell’immigrazione


Nel corso di un’ affollatissima assemblea, tenutasi presso lo 2sportello giovani2 di Strada 14, alla presenza dell’ On. Filippo PICCONE, del Presidente del Consiglio Comunale Lisa CARUSI, dell’ Assessore Ezio CICIOTTI, del Consigliere Barbara MARIANIETTI e con l’ intervento dell’ Assessore al Lavoro e Formazione Professionale, Angela TACCONE, è stato presentato il nuovo Corso per esperto in diritto dell’ immigrazione.

Il Corso, progettato dal Prof. Sandro VALLETTAsu impulso dell’ Assessore al Lavoro e alla Formazione del Comune di Celano, Sig.ra Angela TACCONE, risponde all’ esigenza, sempre più presente, di formare figure di riferimento in grado di offrire approfondimenti su temi riguardanti il fenomeno migratorio, processo, questo, in continua evoluzione e, al contempo, elemento strutturale di tutte le società europee.

Troppo spesso, infatti, parlare di immigrazione e di immigrati vuol dire rifarsi ad una sfera di conoscenze fin troppo lacunose, frutto di discorsi riportati ma non corrispondenti alla realtà. Argomentare d’ immigrazione oggi vuol dire, al contrario, essere capaci di rispondere a bisogni costanti, di varia e vasta intensità, avendo cura, da una parte, di dare impulso alla motivazione e alla consapevolezza dei singoli volontari, dall’ altra, di formare operatori in grado di supportare le attività degli enti pubblici territoriali che sempre più di frequente chiedono alle associazioni di adempire a compiti che la crisi economica rende loro impossibile svolgere. La drastica riduzione degli interventi attuabili dallo stato sociale ha avuto, infatti, come diretta conseguenza, il taglio degli interventi di sostegno e di aiuto alle fasce più deboli e più emarginate della società.

Al mondo del volontariato, la sfida delle idee migliori per intervenire!!!

Il Corso intende formare la figura dell’ esperto in diritto dell’ immigrazione offrendo, a coloro che operano in questo delicato settore, un’ aggiornata analisi sulle diverse componenti teoriche e pratiche dell’azione sociale nei confronti degli extracomunitari, delle loro famiglie e dei gruppi di cui sono parte. Egli dovrà, quindi, essere in grado di prestare la sua opera con piena conoscenza del quadro normativo e sociale evitando approssimazioni e improvvisazioni, allo scopo di ottimizzare la mediazione tra le esigenze e la sensibilità della cittadinanza e quelle specifiche dei vari gruppi di immigrati. Egli sarà, altresì, in grado di leggere e riconoscere i nuovi bisogni. Il Corso è pensato per offrire una panoramica quanto più esaustiva sui principali temi legati all’ immigrazione: dal quadro normativo e giuridico, indispensabile base teorica di un qualificato profilo di esperto dell’ immigrazione, agli aspetti socio-economico dei processi migratori in tutte le loro fasi, fino ad arrivare ai principi e ai valori connessi all’ accoglienza, all’ integrazione e alla sussidiarietà del servizio pubblico, chiamato a dotarsi di nuovi modelli di governance in grado di rispondere alle esigenze emergenti più attuali. Costituirà inoltre materia di lezione la comunicazione interculturale e sociale, come strumento di cui la società civile si avvale per dare nuove risposte e nuove attenzioni alle realtà locali, per tutto ciò che è specifico e contingente.

L’ attività del Corso è articolata in moduli. Le lezioni frontali, con annessa la distribuzione di dispense, permetteranno al gruppo di avvalersi di un supporto innovativo per l’erogazione dei contenuti didattici nonché di veicolare informazioni sotto forma di testi. Tutti gli incontri prevedono l’ alternanza di momenti teorici, di sperimentazione diretta dei contenuti e di rielaborazione di gruppo. In questo modo sarà stimolato il coinvolgimento personale e la partecipazione attiva alla formazione, tramite il valore aggiunto di focus group, con analisi e rilevazioni di bisogni formativi specifici.

La durata complessiva del Corso è di 40 ore.

Il corso è rivolto a persone ambosessi, cittadini stranieri, volontari, collaboratori professionali e consulenti, operatori del terzo settore, delle associazioni di volontariato, sindacali e di categoria, impiegati e funzionari della P.A.

Il numero degli iscritti, in età compresa tra i 20 e i 65 anni, ha superato le più rosee aspettative, rispetto ai 15 previsti, arrivando a 38 con la obbligatoria suddivisione in due gruppi.

Le lezioni inizieranno giovedì 21, alle ore 9:30, per un gruppo, e venerdì 22 aprile, alle ore 10, per l’altro.

 

20160401_215012 20160401_214349

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24