CELANO. FORZA ITALIA CHIEDE LA RIASSUNZIONE DI PIETRO D’ANDREA, L’OPERAIO COMUNALE LICENZIATO DOPO 20 ANNI DI PRECARIATO


CELANO. Reintegrare al posto lavoro il dipendente Pietro D’Andrea, licenziato senza motivi dal comune, dopo 20 anni di precariato. La richiesta, arriva dal circolo cittadino di Forza Italia. “Il dipendente”, spiega il coordinatore di FI, Adelio Di Loreto, “con due figli a carico è stato licenziato su due piedi dopo 20 anni di impiego presso l’ente comunale. Una situazione imbarazzante che rischia di provocare seri danni alla dignità e alle condizioni di vita di un lavoratore. Forza Italia, ispirandosi ai valori di libertà civili e di dignità umana, chiede dunque di porre fine a questa vicenda reintegrando il dipendente”.

Di Loreto ricorda che FI, già dallo scorso gennaio, quando stavano per scadere contratti di lavoro a diversi dipendenti, fra i quali lo stesso D’Andrea, metteva in risalto il problema del rinnovo dei contratti.

“Ad oggi, dopo quasi dieci mesi sono stati regolarizzate tutte le altre posizioni, tranne quella di D’Andrea costretto dopo 20 anni, nel corso dei quali ha svolto le più varie mansioni, a restare a casa. Una situazione a dir poco incresciosa. Nel tritacarne delle esternalizzazioni dei servizi di manutenzione affidati a cooperative è finito questo lavoratore ed ad altri potrebbe toccare la stessa sorte. Riteniamo che i servizi di manutenzione debbano rimanere a carico del comune, e al tempo stesso che a Celano si rivedano più dipendenti in giro per la città che dietro a scrivanie”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24