Celano, Noi Liberamente: dubbi sulla procedura di gara de fotovoltaico


Celano. L’Amministrazione castellana sta procedendo con la realizzazione del fotovoltaico sul proprio territorio, ma alcuni sollevano dubbi. Il 7 settembre 2015 una Delibera di Giunta Comunale, la n° 57, tratta della “procedura di gara avente ad oggetto l’affidamento della progettazione esecutiva, la realizzazione e manutenzione di impianto fotovoltaico su area comunale – approvazione conversione migliorie offerte in sede di gara”.

L’associazione politico-culturale Noi Liberamente, ha espresso attraverso i propri canali le sue perplessità, dopo aver letto e studiato questa delibera, come anche quelle precedenti. L’associazione, nata per informare ed interessarsi di politica e cultura del territorio, ha così commentato: <<A prescindere dalla legittimità che non spetta a noi giudicare ma all’ANAC (Autorità Nazionale Anti Corruzione) ente preposto al controllo del corretto rispetto delle norme in materia di appalti, ci ponevamo una domanda (tanto per cambiare) sul perché anche questa delibera è priva di allegati, oltre che di riferimenti normativi appropriati, che di fatto ne formano parte sostanziale ed integrante in quanto fissano il valore, tra le altre cose, delle oche di razza romana e trasformano tutti i servizi aggiuntivi, che hanno permesso alla ditta aggiudicataria di vincere la gara, in una tantum economica, modificando anche, di fatto, una convenzione stipulata sempre a seguito dell’aggiudicazione e normata dalla “lex specialis” di gara, con la società di progetto “Celano Green Energy S.p.A. – sostengono quelli di Noi Liberamente – Infine sarebbe “trasparente” (visto che la trasparenza è la stella polare dell’Amministrazione Santilli) capire quali siano le consultazioni conoscitive che conducono alla formulazione di più concreti obiettivi al fine di individuare i giusti vantaggi da apportare all’intera collettività per poter beneficiare pienamente dei vantaggi offerti individuabili per i diversi interessi della popolazione>>.

Questo è solo uno dei dubbi avanzati dal gruppo celanese, che però, fa notare, non viene mai ascoltato tantomeno preso in considerazione dall’Amministrazione e dal suo sindaco Santilli, che non si degnano di rispondere o chiarire in merito alle perplessità del gruppo, che comunque opererebbe sempre nell’interesse di tutti i cittadini.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24