CELANO UNA CITTÀ IN LUTTO PER LA MORTE DI FLAVIO CICIOTTI


Flavio Ciciotti non ce l’ha fatta, è morto a 50 anni mentre era ricoverato all’ospedale San Salvatore dell’Aquila. Una notizia che ha suscitato profonda commozione in città, dove Flavio e la sua famiglia sono molto conosciuti. Da tempo il 50enne celanese, lottava contro la SLA, malattia che ha affrontato con coraggio e combattuto con tenacia fino alla fine. Flavio Ciciotti amava la vita, lo sport, una delle sue grandi passioni era la Juventus, e nel 2016 ha potuto esaudire il suo desiderio di assistere dal vivo alla finale di Coppa Italia della sua squadra del cuore, grazie ad un gruppo di amici che ha organizzato la “spedizione sportiva” consentendogli di andare all’Olimpico di Roma. In quell’occasione aveva ricevuto in dono una maglia di Pogba autografata dai giocatori della Juve e una sciarpa.

“Flavio è stato uno strenuo combattente”, ha commentato la notizia il sindaco di Celano Settimio Santilli, “contro una malattia terribile che ti debilita e consuma giorno dopo giorno. Una sofferenza disumana ed inaudita alla quale lui si è però ribellato con una forza e dignità esemplare, supportato dalla sua cara e amorevole moglie Carmela, dai figli Pierpaolo e Rita e da tutta la famiglia che non lo hanno mai lasciato solo nella sua lunga battaglia”.

 I funerali di Flavio Ciciotti si svolgeranno domani pomeriggio alle 16 nella parrocchia del Sacro Cuore a Celano.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24