Cerchio (AQ). Di nuovo in campo il Sindaco “Santo”


Maggio 2016 – Tucceri Alberto ex Sindaco di Cerchio, tre volte eletto negli anni ottanta con l’epiteto “il Sindaco Santo”, scende di nuovo in campo per questa campagna elettorale.

Ieri è stata presentata la “LISTA DEL FIORE GIGLIO” ancora una volta con un omaggio floreale; e questa volta mai più indicato: infatti il Cav. Tucceri si è superato mettendo insieme una compagine costituita per il 60% da donne ….a dispetto delle quote rosa!!

“Tante donne si, perché nelle donne sta la vera forza del cambiamento e, come sosteneva Rita Levi Montalcini, sono la colonna vertebrale delle società”  ha dichiarato il Candidato Alberto Tucceri.

I candidati consiglieri:

  1. Amiconi Ersilia Seconda
  2. Di Mattia Alina
  3. Gianfelice Giulia
  4. Iafolla Verdiana
  5. Iannicca Marta
  6. Tofani Silvia
  7. Curitti Mario Luigi Claudio
  8. D’Amore Vincenzo
  9. Meogrossi Enzo
  10. Tarola Antonio

Il programma è snello ma concreto: urbanistica-raccolta differenziata-attività sociali ma soprattutto restituire al paese un Sindaco, un Sindaco che abbia passione, un Sindaco che ami il proprio paese , un Sindaco a “tempo pieno”.

 

 

“Lista del Fiore Giglio”

Lista del Fiore Giglio

 

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

La “Lista del Fiore Giglio”, che si presenta alle elezioni amministrative del Comune di Cerchio (AQ), in data 05-06-2016, ha come obiettivo il perseguimento dell’interesse pubblico, la salvaguardia del territorio, il soddisfacimento dei bisogni dei cittadini, l’offerta di servizi al minor costo per l’utente, la tutela della salute pubblica. Su tali obiettivi si fonda la nostra programmazione:

 

  • Sindaco a misura di Cittadino

Ormai da decenni nel nostro Comune si è sbiadita la figura del Sindaco come collettore di necessità dei propri cittadini .

Occorre ristabilire un contatto diretto tra cittadini ed amministratori, un rapporto ormai da tempo svanito nella sola logica del ricoprire una carica pubblica da vendere fuori l’ente comunale, che ridoni ai cittadini la possibilità di esternare le proprie esigenze e problematiche, avendo dall’altra parte un Sindaco pronto a farsene carico!

Per fare questo occorre un Sindaco a “tempo pieno”, il Sindaco che già in passato ha dimostrato un vero e fattivo attaccamento al proprio Ente, un Sindaco che abbia passione e volontà di fare e soprattutto di fare bene, un Sindaco che colmi il vuoto tra le richieste delle persone e le norme dello Stato.

Amministrare un Comune è un compito sicuramente difficile. Ma i sacrifici si devono fare per un nobile fine: il bene della propria Comunità.

 

 

  • Riorganizzazione struttura comunale

Riorganizzazione dell’Ente con il reinserimento adeguato dei Responsabili dei Servizi, così come previsti dalla legge, per una netta separazione tra controllori e controllati, riconfinando l’organo politico alla sola funzione di indirizzo politico-amministrativo. Questo semplice ma importante atto ridarà ai cittadini ed al nostro Ente la garanzia di un operato trasparente degli amministratori comunali sottoposti al controllo tecnico-gestionale dei Responsabili dei Servizi.

 

  • Raccolta differenziata dei rifiuti

Nell’alveo del Fucino ormai il solo Comune di Cerchio non ha evoluto il proprio sistema di raccolta differenziata, rimanendo confinato ad un servizio di raccolta di sola carta, vetro e plastica. Non è più rimandabile l’adozione di un sistema di raccolta differenziata porta a porta a 360 gradi che preveda anche e soprattutto il ritiro della frazione organica. Il tutto possibile non ricorrendo a dispendiose società esterne, ma con una semplice organizzazione del servizio rifiuti con le attuali unità presenti in pianta organica, che comporterà, come abbiamo visto dai paesi limitrofi, una riduzione dei costi di gestione dei rifiuti e conseguentemente della tassa ad essa collegata (TARI).

 

  • Programma straordinario per la rimozione Amianto

Il nostro comune, come del resto tanti altri, è pervaso di edifici contenenti amianto (eternit), un materiale utilizzato molto negli anni 70 e che poi si è scoperto essere dannoso per la salute quando in stato di degrado. Dati gli elevati costi di rimozione e smaltimento di tale materiale, l’invecchiamento/deterioramento di tale materiale e l’importanza per la salute pubblica la bonifica dello stesso, adotteremo un “Programma straordinario quinquennale di incentivazione alla rimozione dell’amianto” che possa aiutare i proprietari di manufatti contenenti eternit a sostenere gli elevati oneri di bonifica con un inconfutabile guadagno in termini di salute pubblica per l’intera popolazione cerchiese.

 

  • Urbanistica e Opere pubbliche

Manutenzione delle strade comunali (interne e di campagna), molte ormai con problemi di viabilità e in stato di deterioramento.

Realizzazione delle urbanizzazioni primarie (viabilità e illuminazione) nelle aree di espansione edilizia.

Manutenzione del verde pubblico e decoro urbano

Manutenzione Chiese e realizzazione dei servizi igienici presso il Cimitero.

Ripristino della sede comunale: qualora non fosse possibile utilizzare proventi regionali, con i proventi delle energie rinnovabili si accenderà un mutuo per ridare al paese la casa comunale appropriata.

 

  • Riqualificazione energetica

Trasformazione e riqualificazione energetica della rete di illuminazioni pubblica con passaggio ai Led per una riduzione del consumo energetico ed eliminazione dei disservizi legati alla obsolescenza della rete stessa. Il tutto coinvolgendo società esterne (di comprovata “nitidezza” e “regolarità”) solo ed esclusivamente per quella parte di conoscenze e/o certificazioni non già reperibili all’interno della struttura comunale.

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici (scuole in primis) con realizzazione di tetti fotovoltaici atti ad approvvigionare gli stessi, in tutto o in parte, della quota di energia elettrica/termica necessaria; realizzazione di “cappotti” interni/esterni idonei a migliorare lo scambio termico degli stessi, etc..

 

  • Attività socio-culturali e Sport

Cerchio ha dimostrato di essere un paese permeato di gente dal profondo spirito di volontariato, particolarmente attivo in campo di convivenza civile e di solidarietà; ragion per cui sarà nostra cura ed interesse stimolare ed incentivare le varie associazioni presenti nel nostro territorio (Pro-Loco, Circolo degli Anziani, Gruppo Alpini, AVIS, Protezione Civile e le varie associazioni).

Inoltre, grazie al coinvolgimento di cittadini da sempre impegnati nello sviluppo delle attività sportive, si ridarà luce allo sport dilettantistico con forme di incentivazione economico-strutturali: ci si è dimenticati spesso che il suo esercizio può essere vera scuola di salute, di gioco, di igiene mentale, di lealtà e di disciplina. In un momento come l’attuale, nel quale i nostri giovani vengono continuamente sollecitati da modelli di comportamento nocivi e scorretti, è importantissimo che il nostro Comune garantisca una sempre maggiore incentivazione della pratica sportiva sul proprio territorio.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24