CERCHIO. ATTO VANDALICO AL MONUMENTO AI CADUTI, DENUNCIATI TRE GIOVANI


 Denunciati tre giovani del paese accusati di aver issato la bandiera nera con il teschio e le spade incrociate vessillo dei pirati al posto del tricolore al monumento ai caduti.

Ai ragazzi i carabinieri della compagnia di Avezzano coordinati dal capitano Pietro Fiano, che hanno condotto le indagini sono risaliti in breve tempo.

I militari fin da subito si erano messi alla ricerca degli autori del gesto, identificandoli e denunciandoli  presso la Procura della Repubblica di Avezzano che ora dovrà stabilire il capo di imputazione.

L’aver tolto la bandiera italiana e sostituita con un vessillo diverso ha suscitato molta indignazione, in primis da parte del sindaco Gianfranco Tedeschi, il quale aveva parlato di “gesto ignobile perpetrato in un momento particolare e difficile, in cui il senso di unità e solidarietà dovrebbe essere sentito da tutti i cittadini”. Tedeschi che immediatamente aveva presentato una denuncia alla locale stazione dei carabinieri, aveva parlato di un grave gesto, una sfida alle istituzioni sulla quale non ci sarebbe passato sopra.

I carabinieri in poco tempo hanno risolto la cosa, i militari dell’arma che hanno potenziato i controlli non solo a Cerchio, dove anche nei giorni precedenti a questo fatto si erano registrati altri atti vandalici, ma sull’intero territorio marsicano effettuando di fatto un monitoraggio capillare dell’area di competenza.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24