CHIETI. ARRESTATO PREGIUDICATO CONDANNATO AD OLTRE 2 ANNI DI RECLUSIONE


Personale appartenente alla Squadra Mobile della Questura di Chieti ha tratto in arresto un uomo di anni 30, di Chieti, pregiudicato, in esecuzione di Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Perugia, dovendo espiare la pena definitiva ad anni 2 mesi 1 e giorni 29 di reclusione poiché ritenuto colpevole dei reati di rapina aggravata in concorso, danneggiamento e porto abusivo di arma da taglio, tutti commessi nell’ambito del c.d. “tifo violento”.  

Il primo episodio delittuoso, quello che ha determinato la condanna per danneggiamento e porto abusivo di arma era avvenuto nella primavera del 2015 allorquando, unitamente ad altri complici, aggredì due tifosi di una squadra di calcio, tra cui un minorenne. A costoro che si trovavano a transitare in zona Chieti Scalo, venne danneggiata l’autovettura a colpi di bastone.

L’altro episodio, quello relativo alla rapina, avvenne nell’ottobre del 2016 allorquando il predetto, unitamente ad altri correi, tutti appartenenti allo stesso gruppo di tifo organizzato, asportò con violenza la divisa di rappresentanza indossata dalla vittima, con i colori sociali della società di appartenenza in quel momento.

A seguito di tali fatti gli venne inibito l’accesso alle manifestazioni sportive per due anni.       

Dopo le formalità di rito è stato condotto presso la Casa Circondariale di Lanciano per l’espiazione della pena.  

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24