Chieti – Thales, i lavoratori occupano lo stabilimento


Si aggrava la vertenza Thales, con l’esito negativo per il futuro dello stabilimento di Chieti emerso dall’ incontro che si è svolto ieri al Ministero dello Sviluppo Economico. La direzione aziendale, davanti ai rappresentanti del Governo, dei sindacati nazionali e territoriali, e del vicepresidente della Regione Giovanni Lolli, ha confermato la decisione di ridimensionare fino alla chiusura l’unità operativa di Chieti Scalo Una doccia fredda per gli oltre 90 lavoratori e per i sindacati, non disponibili a soluzioni di ripiego che decreterebbero la fine dello stabilimento in Abruzzo. Inoltre, l’azienda, ha annunciato che metterà in vendita lo stabilimento di Chieti Scalo.

Rimarremo qui a oltranza, passeremo la Pasqua in fabbrica e non demorderemo – spiega un operaio dello stabilimento.

Il vice presidente della Regione, Giovanni Lolli, ha incontrato i lavoratori fuori dalla fabbrica teatina e assicura l’impegno della Regione affinché si trovino soluzioni per gli oltre 90 dipendenti.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24