Confagricoltura: Positivo l’avvio le progetto irriguo del Fucino


Chiesto alla Commissione Bilancio un contributo straordinario di 500.000 euro

“Leggiamo con soddisfazione dell’imminente firma della Convenzione tra Consorzio di Bonifica ARAP e Regione Abruzzo per attivare il finanziamento di 50 milioni di euro per finanziare il progetto irriguo per il Fucino” esordisce Fabrizio Lobene Presidente di Confagricoltura L’Aquila. “Finalmente si da sostanza al documento firmato dai Sindaci della Marsica e dalle Organizzazioni Agricole che all’unanimità chiesero, il 21 luglio scorso, al Presidente D’Alfonso l’impegno della Regione ad attivare tutte le procedure per dotare il Fucino di un impianto moderno di irrigazione. I rappresentanti di Confagricoltura nel Consiglio del Consorzio, in questi mesi, hanno sempre stimolato l’Amministrazione e la struttura a accelerare i tempi. Da parte mia sollecito il Presidente Gino Di Berardino ad organizzare di incontri sul territorio per spiegare agli agricoltori il progetto, i tempi di realizzazione e gli ulteriori ed importanti progetti approvati, con il decisivo voto favorevole di Confagricoltura, dal Consorzio come la ripulitura del canale collettore centrale e degli allaccianti, anche per raccogliere eventuali osservazioni e proposte direttamente dagli addetti ai lavori” conclude Lobene.

Confagricoltura informa che stagione agricola 2017 nel Fucino si è chiusa con un pesante bilancio negativo proprio a causa dei danni provocati dalla siccità e dalle temperature eccessive che hanno favorito lo sviluppo di gravi fitopatie come la tignola della patata, tripidi e virus delle insalate, ragnetto rosso delle carote, che hanno distrutto decine di migliaia di quintali di prodotto in campo. A tale proposito Confagricoltura L’Aquila in sede di audizione ha chiesto alla Commissione Bilancio del Consiglio Regionale lo stanziamento di un contributo straordinario di 500.000 euro per la riduzione del contributo straordinario di bonifica che l’amministrazione del Consorzio ha dovuto imporre per i maggiori oneri sostenuti durante la campagna irrigua. “L’impianto di irrigazione fisso, in futuro, potrà notevolmente mitigare questi rischi, infatti, questa opera dovrà essere accompagnata da ulteriori servizi che il consorzio di bonifica potrà fornire dotando il territorio dell’indispensabile monitoraggio e previsioni delle condizioni climatiche e idriche che consentiranno agli agricoltori non solo di risparmiare sull’acqua di irrigazione ma anche di intervenire sulla protezione delle piante con maggiore oculatezza” afferma Stefano Fabrizi Direttore di Confagricoltura L’Aquila.

Confagricoltura nutre preoccupazioni sull’approvvigionamento idrico anche per il prossimo anno, l’autunno, infatti, non ha portato le piogge e la neve sperata. “Occorre da subito individuare le migliori strategie da mettere subito in campo –  ha concluso Fabrizi – anche attraverso la fornitura alle aziende dei dati che potranno orientare gli agricoltori sui prossimi calendari di semina”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

CARSOLI – STEVE LACHANCE CHIUDE CON GLI ESAMI L’ANNO ACCADEMICO DELLA THE SOUL FLIES ACCADEMY DANCE

Si è concluso Domenica, con gli esami, l’anno accademico alla The Soul Flies Accademy dance. …