CONFESERCENTI CENTRO ABRUZZO: È NECESSARIO RIDARE CERTEZZE E SPERANZE A UN TERRITORIO GIÀ TROPPO IMPOVERITO


Si comprende benissimo che è sempre difficile stabilire cosa è opportuno per un’Area svantaggiata qual è il Centro Abruzzo. La Confesercenti del Centro Abruzzo sottolinea come il consumo del suolo e dell’ambiente è impattate e non sortisce benefici né per i cittadini né per le imprese che da decenni assistono al degrado totale delle aree artigianali e industriali, all’impoverimento del tessuto commerciale. Non si può negare che l’economia delle aree interne sia in forte declino. Per questo almeno bisognerebbe restituire la salvaguardia della salute, l’attesa di vita e la speranza per una crescita che attualmente è assente. Secondo la Confesercenti del Centro Abruzzo è mancata negli ultimi anni la volontà del Governo e dei parlamentari all’ascolto, alla disponibilità ad un confronto sereno con la società del territorio; altrimenti avrebbero compreso che non è una questione di essere “contro” e basta una Centrale o un Gasdotto, bensì un grido di allarme che antepone la “vivibilità ad un mero insediamento impattante. È un grido di allarme derivante dalla espoliazione continua ai danni di un territorio: chiusura delle Caserme, chiusura del Tribunale, chiusura dell’Ospedale, chiusura dell’Università, ridimensionamento della tratta ferroviaria, ridimensionamento degli investimenti pubblici. Oggi si assiste a scelte politiche che segneranno per sempre, negativamente, un Abruzzo interno che ha fame di lavoro, di investimenti produttivi che passano per le micro, piccole e medie imprese che non riescono ad avere neanche l’accesso al credito che per coprire le spese correnti. La Confesercenti del Centro Abruzzo vorrebbe ascoltare proposte e non proclami da parte di una classe politica spesso troppo autoreferenziale. È auspicabile un confronto, anche serrato, con chi intende candidarsi per il rinnovo del Parlamento. La Confesercenti del Centro Abruzzo gradirebbe essere stupita, positivamente, da chi ricopre posti chiave e determinanti per le decisioni che governi e ministri quotidianamente prendono, forse senza conoscere le realtà che i loro provvedimenti condizionano. 

CONFESERCENTI CENTRO ABRUZZO

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

L’AQUILA, DONAZIONE D’ORGANO: DOMANI, IN PIAZZA DUOMO, INIZIATIVE CON PRESTIGIATORI E MOTORADUNO PER SENSIBILIZZARE LA POPOLAZIONE

      L’AQUILA – Domani, domenica 24 giugno, all’Aquila, alle ore 11.00 appuntamento con …