Consegnati questa mattina i lavori per il rifacimento della parte vecchia della scuola elementare di San Pelino

AVEZZANO – Consegna dei lavori avvenuta questa mattina nella frazione avezzanese di San Pelino, per la prima fase del programma di rifacimento e adeguamento sismico della locale scuola elementare.

Alla presenza dell’ingegnere Pietro Scafati, Progettista e Direttore dei Lavori, del rappresentante dell’Impresa che eseguirà l’opera, la “Gia Costruzioni S.r.l” di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, Diamondo Aversano e presenza del Rup, Ing. Gianpaolo Torrelli, Funzionario del Settore IV — Edilizia Scolastica del Comune di Avezzano, il cantiere è stato affidato all’impresa che inizierà i lavori nei prossimi giorni.

L’abbattimento e il rifacimento della parte interessata da questa tranche di lavori, dovranno essere effettuate entro il 12 giugno del 2023, salvo imprevisti dettati da condizioni esterne ai lavori e al cantiere stesso.

Un’opera che segue il percorso di rinnovamento del parco scuole di Avezzano e delle sue frazioni e che, proprio su impulso del Sindaco Di Pangrazio, sin dal suo primo mandato, porterà Avezzano ad essere all’avanguardia in quanto a sicurezza, ecosostenibilità, adeguamento tecnologico e informatico delle strutture scolastiche.

I lavori partiti oggi sono di natura essenzialmente “strutturale” in coerenza con il finanziamento dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione (U.S.R.C.).

L’edificio scolastico Scuola Primaria di San Pelino è costituito attualmente da tre distinti corpi: il più antico, in posizione retrostante rispetto alla piazza di accesso, risale al 1928/30.

Il secondo corpo è quello che affaccia sulla piazza e risale al 1961, mentre l’ultimo, di minor dimensione, è il più recente, anni ’80, unico su due livelli, seminterrato (locale tecnico) e piano terra (cucina).

Il primo corpo, quello più datato, ha evidenziato criticità, che saranno risolte con i seguenti interventi:

a) pilastri: intervento verso una cerchiatura metallica con una incamiciatura in acciaio

b) travi: rinforzi con profili in acciaio, barre passanti e rete zincata

c) rafforzamento dei nodi trave-pilastro

d) realizzazione di controventi in acciaio, in assenza di solaio sottotetto

e) demolizione e rifacimento del tetto con capriate in legno lamellare e soprastante pacchetto di copertura

f) ripristini impiantistici e di finitura.

Per il terzo corpo, quello di minori dimensioni e su due livelli, essendo di fatto affiancato al primo, se ne prevede la demolizione e ricostruzione.

L’intervento prevede un importo complessivo di € 500.000,00, interamente a valere su fondi U.S.R.C.

«Sono lavori importanti e attesi – spiega il consigliere comunale Ernesto Fracassi -, che riguardano una scuola strategica per la città di Avezzano.

In questa scuola, infatti, gravitano i bambini di San Pelino, Paterno e Caruscino, che non sono pochi. Aveva problemi di “età” e soprattutto di rispondenza ai moderni requisiti di sicurezza sismica, ecosostenibilità energetica e adeguamento tecnologico.

Questo, peraltro – conclude Fracassi – è il primo passo. Con il Sindaco abbiamo già parlato di inserire nel Piano Triennale un secondo intervento, che riguarderà l’ampliamento della parte oggi non oggetto dei lavori, e anche la realizzazione della palestra».

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24