Continua la lotta contro l’abusivismo commerciale sulla costa abruzzese


 

Come disposto dal Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, sono stati  intensificati i servizi antiabusivismo sul litorale. L’attività è svolta dalle Forze di Polizia presenti sul territorio in maniera coordinata dalla Questura.

L’obbiettivo è garantire un’estate tranquilla ai villeggianti ed, allo stesso tempo, non danneggiare gli esercenti regolari. I venditori ambulanti che spesso smerciano anche articoli contraffatti vengono controllati sulle spiagge ma l’opera di contrasto inizia già alle fermate dei pullman o nelle stazioni ferroviarie, atteso che la gran parte proviene dalle province limitrofe.

Nella  settimana appena trascorsa, sul territorio del Comune di Alba Adriatica, sono stati denunciati tre venditori non in regola con le normative sul soggiorno e gli Agenti della Polizia di Stato, unitamente agli appartenenti alla Guardia di Finanza ed alla Polizia Locale hanno sequestrato numerosi capi di abbigliamento,  scarpe contraffatte tra cui ben 113 paia di calzature che riproducevano fedelmente il logo di un noto marchio marchigiano e sportive, occhiali da sole, vestiti.

Durante i servizi gli Agenti hanno provveduto a restituire la fruibilità della spiaggia ai numerosi bagnanti: sono state rimosse, tra gli applausi dei turisti, anche vere e proprie bancarelle improvvisate abbandonate dai venditori abusivi visti i controlli in atto. Gli espositori, gli stender e le bancarelle sono stati rimossi ad opera dei servizi tecnici del Comune di Alba Adriatica.

I servizi continueranno per tutta la stagione estiva.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

LUCO DEI MARSI: INSIEME DOPO VENTI ANNI: FESTA, GIOIA E RICORDI CONDIVISI PER LA CLASSE ’48

È iniziata con i fuochi d’artificio, domenica scorsa, la festa dedicata ai settantenni luchesi che …