COPPOLA DI GARIBALDI


Le piu’ antiche ricette ci arrivano dai monaci, dalle antiche Abazie, dagli antichi conventi, questa ricetta ci arriva dal Convento delle Suore Benedettine Maria SS. di Montevergine a Mercogliano (Avellino). Gli ingredienti per 4 persone
250 g di tagliatelle all’uovo, 200 g di ricotta 150 g di mozzarella 50 g di formaggio a
scelta, 2 o 3 tuorli d’uovo, 5 o 6 fette di prosciutto cotto (o quanto basta per foderare la teglia), 4 o 5 cucchiai di salsa di pomodoro,sale. Una buona pasta al forno. Sono semplicemente fettuccine condite con uova, ricotta, formaggio grattugiato e mozzarella, ma la presentazione le abbellisce e dà loro l’aspetto della festa. Le quantità degli ingredienti possono essere cambiate secondo i gusti personali. Preparare un impasto di ricotta, tuorli d’uovo, formaggio grattugiato e cubetti piccoli di mozzarella. Lessare al dente le tagliatelle in acqua salata, condirle con l’impasto di formaggi e uova. Stendere sul fondo di una teglia, meglio se tonda e abbastanza profonda, semmai di pyrex trasparente, qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro. Foderarla tutta, anche i lati, con fette di prosciutto cotto. Lasciare che un lembo della fetta sporga, servirà per chiudere la «coppola». Versa- re le tagliatelle condite e livellare la superficie. Ripiegarvi sopra i lembi delle fette di prosciutto. Passare in forno caldo per una ventina di minuti, in modo che i formaggi si sciolgano e i sapori si fondano bene, capovolgere su un piatto e servire caldo. Ci vuole una certa abilità per tagliare le porzioni senza demolire tutto, ma questo non deve preoccupare in nessun modo. Quello che conta è che prima del taglio l’opera sia mostrata agli ospiti, in modo che possano conveniente- mente ammirarla.Gli antichi profumi che ancora oggi ci esaltano il palato.

 

( a cura di Cicchetti Ivan)

)

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24