CORSO SCUOLA SPECIAL OLYMPICS ORGANIZZATO DAL LICEO BENEDETTO CROCE DI AVEZZANO


Il Liceo statale Benedetto Croce di Avezzano organizza il Corso Scuola Special Olympics. Più di 70 docenti promotori del cambiamento. Giocando ed imparando insieme per un mondo più inclusivo. 

Il 22 ottobre con inizio alle ore 15,00 si svolgerà nell’Aula Magna del Liceo Statale “ Benedetto Croce” di Avezzano (AQ) il corso di formazione dal titolo “Inclusione degli studenti con disabilità intellettiva attraverso l’attività motoria e sportiva” richiesto dalla ex  Dirigente Scolastica Prof.ssa Rossella Rodorigo.

Al corso hanno aderito più di 70 docenti di ogni ordine e grado della regione Abruzzo.

Questo corso di formazione intende porre le basi per poter realizzare iniziative finalizzate a garantire la piena inclusione degli studenti con disabilità intellettiva e a rafforzare le competenze cognitive, relazionali e valoriali attraverso l’attività motoria e sportiva, presupposto fondamentale per favorire una partecipazione più completa alla vita scolastica, sociale e successivamente lavorativa.

Lo sport fornisce ai giovani, con e senza disabilità intellettiva , l’opportunità di allenarsi e giocare insieme come compagni di squadra. Gli studenti sviluppano abilità atletiche eccezionali, ma non solo, stringono amicizie e promuovono così  il rispetto per l’altro, diventano leader dentro e fuori dal campo.

Tre saranno i relatori del corso: il prof. Guido Grecchi Direttore Regionale di Special Olympics Abruzzo

La prof.ssa Carolina Intoccia referente regionale MATP e il prof. Marco Pompa Direttore Provinciale di Teramo coadiuvati dalla Tutor d’aula la prof.ssa Roberta Gallese.


I leader di oggi
Il progetto scuola offre l’ opportunità per i giovani di tutte le abilità di essere leader nel loro scuole e comunità, promuovendo l’uguaglianza e l’accettazione. Queste attività aiutano gli studenti con e senza disabilità intellettiva a trovare la loro voce, insegnandogli  a diventare agenti del cambiamento che  si battono per il rispetto e l’inclusione.


Coinvolgere tutti gli studenti
Gli studenti di tutte le abilità hanno il potere di influenzare positivamente le loro comunità scolastiche per promuovere l’inclusione sociale. Con gli strumenti adeguati i giovani possono creare un ambiente educativo dove il rispetto e l’accettazione sono la norma e tutti gli studenti si sentono compresi e impegnati.


Il Progetto Scuola di Special Olympics Italia è indirizzato a tutti gli ordini e gradi di scuola
Ogni istituto può sviluppare il programma secondo le proprie caratteristiche ed adeguare il percorso in base alle proprie esigenze, inserendolo nel Piano dell’Offerta Formativa. Il progetto parte dal Corso di informazione, che conduce gli insegnanti interessati a conoscere appieno le finalità e le modalità operative di Special Olympics. 

 Il percorso didattico da portare avanti nella scuola prevede, oltre a momenti di preparazione teorica coerente con le altre materie curricolari, una fase dell’azione, in cui c’è l’impegno pratico. Le attività sono finalizzate alla formazione di un team scolastico: un gruppo di insegnanti, personale non docente, familiari e volontari organizzati intorno agli alunni con disabilità, oppure preparati a collaborare con i team del territorio. 

Tenendo conto che nelle scuole gli alunni con disabilità sono quasi 235.000, pari al 2,7% del numero complessivo degli alunni frequentanti, di cui il 65,3% (152.551 alunni) presenta una disabilità intellettiva, si desume quando sia di fondamentale importanza supportare i docenti con Progetti mirati all’integrazione dell’alunno con disabilità intellettiva che possano trovare piena sensibilità e informazione durante tutto il percorso scolastico. (dati aggiornati a settembre 2015 del Servizio Statistico del MIUR). Gli alunni con disabilità intellettiva rappresentano la maggioranza in ogni ordine e grado di scuola; raggiungono il 69% del totale nella scuola primaria e il 71,9% nella scuola secondaria di I grado. 

 Il progetto scuola recepisce appieno le Linee Guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità – nota MIUR 4274 del 4/8/2009 – in particolare nella realizzazione della dimensione inclusiva della scuola, nella tipologia di lavoro in rete (Team Special Olympics), e nella collaborazione con le famiglie.

Si ringrazia il  Dirigente Scolastico Prof. Attilio D’Onofrio  per  aver  contribuito alla realizzazione di questo progetto.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24